Sfida a colpi di business plan.Vince una scuola di Benevento

31

Il Banco di Napoli e il Consorzio PattiChiari premiano le idee dei giovani imprenditori campani per uscire dalla crisi: una sfida a colpi di business plan per le 8 Il Banco di Napoli e il Consorzio PattiChiari premiano le idee dei giovani imprenditori campani per uscire dalla crisi: una sfida a colpi di business plan per le 8 classi finaliste del concorso “Sviluppa la tua idea imprenditoriale”. Vince il progetto Telesi@Verde della classe 3 del Liceo Economico Sociale Telesia di Benevento. Al secondo posto la classe 4 del Liceo Scientifico I.S.F. Sbordone con il progetto “TH-INK” e al terzo posto la classe 4D dell’istituto Tecnico Commerciale Gaetano Filangieri di Frattamaggiore con il progetto “Popular Food”. Dall’editoria scolastica per dotare tutte le classi di e-book allo snorkeling : solo questi alcuni dei progetti che mostrano come i ragazzi interpretino l’imprenditorialità ai tempi della crisi. Vince la selezione locale la classe 3 del Liceo Economico Sociale Telesia di Benevento con il progetto Telesi@Verde che propone di far conoscere la Valle Telesina grazie a un nuovo modello di ospitalità alberghiera di tipo diffuso e impatto ambientale zero. L’appuntamento per i ragazzi della Professoressa Gargano è a Roma per il prossimo mese di ottobre: davanti a loro la sfida con gli altri campioni regionali per eleggere il miglior business plan d’Italia. La premiazione oggi al Banco di Napoli – Uscire dalla crisi economica con idee imprenditoriali vincenti: con questo obiettivo sono stati presentati questa mattina presso la sede del Banco di Napoli a Via Toledo gli otto migliori progetti d’impresa creati dagli studenti campani. Davanti ad una Giuria composta da Autorità, Imprenditori e Giornalisti la vittoria è andata alla classe 3 del Liceo Economico Sociale Telesia di Benevento con il progetto Telesi@Verde, la classe 4 del Liceo Scientifico I.S.F. Sbordone con il progetto “TH-INK si è aggiudicata il secondo posto mentre la terza piazza del podio è andata ai ragazzi della 4D dell’Istituto Tecnico Commerciale Gaetano Filangieri di Frattamaggiore con il progetto “Popular Food”. La premiazione è stata il momento conclusivo del percorso didattico per le scuole superiori “L’impronta economica Teens”, seguito durante questo anno scolastico da 2.000 studenti campani. Tutti i Business Plan in concorso hanno in comune una caratteristica fondamentale, presentano un progetto di impresa sostenibile, innovativo, socialmente utile e radicato sul proprio territorio di appartenenza realizzato dagli studenti con l’aiuto degli esperti di banca. Caratteristica dei programmi di PattiChiari, messi gratuitamente a disposizione delle scuole su tutto il territorio nazionale, è infatti la presenza di un tutor bancario, in questo caso gli esperti del Banco di Napoli, a supporto degli insegnanti per affiancarli nell’insegnamento delle nozioni di base dell’economia e dell’uso consapevole del denaro, per avvicinare i ragazzi alla realtà economica che li circonda. La creatività insieme all’applicazione pratica delle nozioni acquisite ha portato i ragazzi a progettare imprese sostenibili in svariati ambiti commerciali: si va dall’apertura del bar letterario, dal libro di L. Berlinguer “Ri-creazione”, all’interno della scuola per affiancare al servizio di ristoro una possibilità di recupero e formazione sino allo snorkeling, passando per un’azienda che offre alcuni servizi di trasferimento da e per le varie destinazioni utilizzando solo mezzi elettrici. L’idea imprenditoriale dei ragazzi della classe 3 del Liceo Economico Sociale Telesia di Benevento propone di far conoscere e “vivere” la valle Telesina attraverso un nuovo ed originale modello di ospitalità alberghiera di tipo “diffuso” sulle esperienza turistiche di zone come la Maremma, con l’obiettivo di fare della “Valle Telesina” un grande e naturale “albergo diffuso” all’aperto che consenta – a impatto ambientale “zero” – di orientare verso quest’area flussi turistici di livello medio-alto, capaci di apprezzare le bellezze naturalistiche e paesaggistiche locali e le importanti tradizioni storiche e culturali di un territorio che, fino ad oggi, quale “area interna” e poco popolata della Campania, ha rivestito un ruolo di marginalità rispetto ai circuiti regionali e nazionali. Al secondo posto la classe 4 del Liceo Scientifico I.S.F. Sbordone con il progetto “TH-INK” che vuole inserirsi nell’ambito del settore editoriale scolastico, creando manuali e dispense in formato digitale per dispositivi E-INK, affinché l’e-Book scolastico sia fruibile su una vasta gamma di dispositivi di lettura (E-Reader), soprattutto su quelli più economici e che finora erano esclusi dal mercato dell’editoria. Al terzo posto la classe 4D dell’istituto Tecnico Commerciale Gaetano Filangieri di Frattamaggiore con il progetto “Popular Food” che vuole conciliare diverse tradizioni culinarie e folkloristiche, in modo da far conoscere alla popolazione locale usi e costumi di altri popoli: quelli della Cina ed asiatici, dell’India e dell’Africa. L’iniziativa economica, che si situa nel comune di Bacoli in una villa confiscata alla camorra, ha come obbiettivo quello dell’integrazione sociale dell’immigrato attraverso la conoscenza più approfondita delle loro usanze. ‘Popular Food’ vuole dare ai clienti l’opportunità di assaggiare e conoscere, sentendosi a “casa”, nuovi sapori ed usanze diverse in un ambiente curato nei minimi particolari con arredi tradizionali ed atmosfere tipiche, ma vuole altresì essere da volano per l’integrazione delle persone straniere, al fine di combattere quelli che possono essere veri problemi sociali, come il Razzismo e la Discriminazione.