Sfiducia a De Luca, Cesaro (Fi): Il governatore ha mentito

36
“La vicenda per cui presentiamo questa mozione è nota e non riguarda le dimissioni di Mastursi in quanto tali e sulle quali non entreremo nel merito. Ma quelle dimissioni hanno dato vita ad una violazione del principio di trasparenza, sancito nell’articolo 11 del nostro Statuto che parla di trasparenza e partecipazione, principii venuti meno”. Lo dice il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Armando Cesaro, primo firmatario della mozione di sfiducia al presidente Vincenzo De Luca presentata da FI e Fdi. 
“Affermare, come ha fatto l’ufficio stampa, che le dimissioni di Mastursi siano causate dal doppio incarico è una violazione del dovere di trasparenza. Le vere ragioni – spiega in aula Cesaro – erano altre, non capisco perché si sia scelta una versione così maldestra e poco credibile. Ci troviamo di fronte a due circostanze che condanniamo, la violazione del dovere di trasparenza e l’uso improprio dell’ufficio stampa della Regione”.
“Nella vicenda Mastursi sono state dette soltanto balle, lo dicono i fatti – sottolinea ancora Cesaro – Fino al 18 novembre De Luca ha continuato a dire che non sapesse nulla di quella vicenda, salvo poi pubblicare sul sito della Regione un documento datato 29 ottobre che di fatto smentiva le sue stesse parole”