Shipping: Campania fa scuola È intesa con Regione Liguria

33

Esportare le competenze marittime oltre i confini regionali, diffondere altrove il produttivo modello Campania relativo alle professioni che rientrano nel settore del mare. È l’obiettivo principale Esportare le competenze marittime oltre i confini regionali, diffondere altrove il produttivo modello Campania relativo alle professioni che rientrano nel settore del mare. È l’obiettivo principale di un protocollo di intesa che vede la Campania al centro di una serie di iniziative formative destinate alla Liguria. Ampia la lista di professioni incluse nel progetto campano che saranno insegnate al nord con conseguente ottenimento di qualifica ufficialmente riconosciuta dopo la firma dell’accordo, prevista per le prossime settimane. Quarantacinque profili professionali in tutto, inclusi nell’ambito del settore “shipping”. Idoneità a cui si andranno ad aggiungere, entro il termine del 2014, tutti i mestieri riconducibili alle aree della nautica da diporto, dei servizi portuali e della pesca. Il protocollo prevede anche l’identificazione di specifiche procedure per la certificazione delle competenze. “Il Sud – spiega Severino Nappi, assessore al Lavoro della regione Campania – non è solo ritardo e disorganizzazione ma sempre di più sistema e modello. Sistema – precisa l’assessore – perché con le altre regioni abbiamo scelto di mettere in campo, tutte le volte in cui è possibile, politiche comuni e strumenti condivisi in materia di lavoro e formazione, siglando, con la partecipazione del ministero del Lavoro, anche un protocollo che non ha precedenti nella storia di questo paese”. “E modello – prosegue Nappi – perchè anche una regione del Nord come la Liguria, ha scelto di affidarsi alla progettualità della Campania per un settore così strategico come quello dell’economia del mare. Collaboriamo a stretto contatto perché siamo tutti ormai consapevoli che, oggi più che mai, la questione del lavoro al Sud e non solo abbia bisogno di una voce comune”. Tra i “banchi” liguri la Campania darà lezioni su caratteristiche e aspetti di ruoli cruciali dell’universo occupazionale marittimo, dai comandanti di navi da crociera ai direttori di macchina, dagli ufficiali di coperta al primo ufficiale di macchina, dall’ufficiale elettrotecnico al “tankista” per gasiere. E ancora, dal chimichiere al petroliere. Con numerosi approfondimenti dedicati alle figure di stampo più prettamente turistico, come il capo commissario, il responsabile dei servizi alberghieri, il cuoco per navi da carico e per navi passeggeri, il cameriere, il panettiere e il macellaio di bordo. Scopo principale: offrire futuro occupazionale alle giovani generazioni grazie ad una formazione calibrata sulle reali richieste del mercato.