Shutdown senza fine: è il più lungo di sempre

13

Washington, 12 gen. (AdnKronos/dpa) – Il parziale ” del governo federale è entrato nel suo 22esimo giorno, segnando così un record nella storia degli Stati Uniti. Non ci sono segnali politici di una fine dello stallo che ha portato alla chiusura di musei e parchi e costretto centinaia di migliaia di dipendenti pubblici a rimanere a casa o a lavorare senza stipendio. Il Congresso è chiuso per il weekend e non ci sono indicazioni su nuovi incontri dei Repubblicani e dei Democratici per trovare una via d’uscita dalla crisi. Con il record di oggi, l’attuale shutdown ha superato quello avvenuto nel 1995-96, fino ad allora il più lungo della storia Usa.

L’attuale shutdown è dovuto al braccio di ferro tra la Casa Bianca e i Democratici, che si rifiutano di di fare approvare dal Congresso il finanziamento di 5,7 miliardi di dollari chiesto dal presidente Donald Trump per la costruzione del muro al confine col Messico. Senza altri negoziati in agenda, si fa sempre più concreta l’ipotesi che Trump dichiari l’emergenza nazionale, per aggirare così il veto dei Democratici al Congresso. L’eventuale decisione del presidente, andrebbe però incontro a una serie di ricorsi legali, poiché i Democratici sostengono che l’attuale situazione al confine tra Usa e Messico non costituisce un’emergenza nazionale.