Sì alla riforma del fisco ma la Lega diserta, Draghi “Diversità di vedute”

3

ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei ministri ha approvato la legge delega fiscale. Non hanno votato i ministri della Lega che non hanno preso parte alla riunione.
“Questa è una maggioranza diversa e ci sono delle diversità di vedute – afferma il premier Draghi in conferenza stampa – l’azione di Governo non è stata interrotta ed è andata avanti. Credo ci saranno molte altre occasioni di scambio, sia in Parlamento che sui singoli decreti delegati. Questo è certamente un gesto serio, ma quali siano le sue implicazioni bisogna aspettare cosa dice la Lega stessa al riguardo”. “La non presenza dei ministri della Lega in Consiglio dei ministri – aggiunge – ce la spiegherà Salvini. Ma gli scambi avvenuti prima davano informazione sufficienti a valutare il contenuto di questa legge delega che è molto generale, è una scatola, non si prendono quindi impegni che poi sono difficili da mantenere”, ha aggiunto. Quanto all’esito delle amministrative, secondo il premier “non credo che il risultato delle elezioni abbia indebolito il Governo, ma non so nemmeno se lo ha rafforzato. Tanti articoli dicono che il Governo ne esce vincitore ma ne devo capire la logica”.
(ITALPRESS).