Si fa mandare foto hot sui social e poi chiede denaro per non diffonderle, in carcere

36
(Imagoeconomica)

Un uomo è stato arrestato dalla compagnia dei carabinieri di Pozzuoli (Napoli) che ieri ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione di misura di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Napoli su proposta della locale procura della Repubblica sezione IV, per reati di pedopornografia minorile, estorsione, revenge porn. Secondo quanto emerso dalle indagini, i carabinieri ritengono che l’uomo, utilizzando i social network, stringesse rapporti con le sue vittime – una delle quali minore all’epoca dei fatti ed altre con fragilità fisiche o cognitive – per poi indurle ad autoprodurre ed inviargli foto e video dal contenuto pornografico, minacciando di diffonderle se non gli fossero state versate somme di denaro.