Si getta da Open Arms, recuperato

14

Palermo, 20 ago. (AdnKronos) – Un uomo si è gettato in acqua dalla nave ma è stato recuperato subito da una motovedetta della Guardia costiera. E’ accaduto poco dopo le 8 di questa mattina. “Inizia così il 19esimo giorno di sequestro” ha twittato Oscar Camps, fondatore di Open Arms, postando sui social il video del migrante. Domenica altri quattro migranti si erano gettati in acqua e sono stati recuperati dai volontari della ong.

Dalla nave c’è stata una nuova evacuazione medica. Poco prima di mezzanotte in nove hanno lasciato la Open Arms. I migranti sono stati accompagnati a terra da una motovedetta della Guardia Costiera che li ha portati sul molo Favaloro. Due dei nove naufraghi sbarcati dalla Open Arms sono stati ricoverati nel Poliambulatorio per accertamenti. Si tratta di un uomo con una aritmia cardiaca e una donna con un deficit visivo. Gli altri 7 sono stati portati, con un pulmino, nell’hotspot. Uno ha la scabbia. Delle 9 persone, 8 hanno manifestato problemi di salute mentre la nona è una donna che ha accompagnato il marito. A bordo della nave spagnola rimangono adesso 98 migranti. Intanto è trascorsa la diciannovesima notte sulla nave e la situazione è sempre più tesa.

“La situazione a bordo si complica ogni minuto – sottolinea Open Arms su Twitter – Autorizzata evacuazione di 8 persone bisognose di assistenza urgente e 1 accompagnatore. Chi non vuole vedere la situazione insostenibile a bordo è incapace di provare empatia per il dolore degli altri”.