Si intensifica la collaborazione tra i Consolati della Romania in Italia

212
In foto George Gabriel Bologan, ambasciatore della Romania in Italia

Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha partecipato il 9 gennaio 2019, alla riunione degli Ambasciatori degli Stati membri dell’Unione Europea, accreditati a Roma. La riunione è stata organizzata dall’Ambasciatore di Romania, George Gabriel Bologan, all’avvio della Presidenza semestrale romena del Consiglio . Il ministro ha augurato grande successo alla Presidenza della Romania, manifestando la sua fiducia nella capacità del nostro Paese a gestire un periodo complesso nella storia recente dell’Unione Europea. George Gabriel Bologan, attualmente Ambasciatore plenipotenziario della Romania in Italia e presso il Sovrano Militare Ordine di Malta dal luglio 2016, di recente ha ricevuto un importante e gradito riconoscimento nella sua patria. Due ridenti cittadine turistiche e termali appartenenti al giudicato di Bihor, Sinmartin e Haieu, gli hanno infatti voluto conferire per benemerenze la cittadinanza onoraria: “ Sentiamo di fare nostra questa notizia, e di porgere a S. E. George Gabriel Bologan le nostre congratulazioni, poiché abbiamo seguito idealmente l’Ambasciatore nei tanti anni in cui è stato a Roma e poi a Milano, fino a quando non è finalmente tornato a Roma come Ambasciatore. nel luglio del 2016 “. A Sinmartin come ad Haieu, George Bologan ha, nei lunghi anni di lontananza ma non di assenza, mantenuto ininterrotti e forti i vincoli sociali e familiari, perché in questi luoghi si conservino ancora intatti gli affetti e ricordi. Qui infatti è stato amorevolmente allevato tra genitori e amici. George Bologan asseri’:“Ciò che mi ha guidato nella vita è stata proprio questa ‘normalità’ che ho imparato ed ereditato dai miei nonni attraverso la loro semplicità e saggezza, dalle persone della mia infanzia che sono oggi i vostri genitori, nonni, parenti, vicini di casa. Questa gente mi ha insegnato la cosa più bella della mia vita: il mestiere di essere uomo nel mondo. Sto ricevendo questo titolo con grande emozione e sono convinto che dobbiamo riscoprire il gusto dell’onore, dell’orgoglio nazionale che ci determina a comportarci saggiamente ovunque ci troviamo. Mi auguro che tutti riscoprano la dignità, l’onore e l’amore per le cose fatte bene e non solo superficialmente”.
L’Ambasciatore Bologan appare oggi come… a casa sua anche in Italia ; a Roma, dove è giunto agli inizi del 1966 come semplice studente con una borsa di studio del Collegio Pontificio Pio Romeno, per poi studiare filosofia e teologia e laurearsi ; in Scienze della comunicazione sociale presso l’Università LUMSA di Roma; si è distinto allorquando ha iniziato la carriera al Ministero degli Affari Esteri come diplomatico attivo, popolare e disponibile; ed è stato pure giornalista presso la Santa Sede. Unica parentesi non romana, quando l’Ambasciatore è stato per quattro anni Console della Romania a Milano, ma ha sempre collaborato con tutte le sedi diplomatiche italiane come quella di Napoli capitanata dal Console Onorario Gilda Pacifico.