Si riapre dopo 50 anni a Capodimonte (col ministro Franceschini) la chiesa del Borbone ridecorata da Calatrava

155

Verrà inaugurata oggi alle 11 la Chiesa di San Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte, ridecorata dall’architetto Santiago Calatrava con il sostegno della Regione Campania. La Chiesa, costruita nel 1745 dall’architetto e scenografo Ferdinando Sanfelice per volere di Carlo di Borbone, sarà riaperta al pubblico dopo oltre 50 anni. All’inaugurazione parteciperanno il ministro della Cultura Dario Franceschini, il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Sarà presente l’architetto Calatrava. L’intervento – si legge in una nota – completa la mostra Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli (fino al 22 agosto 2021), a cura di Sylvain Bellenger e Robertina Calatrava, al Museo e Real Bosco di Capodimonte con quattrocento opere in esposizione (sculture, disegni, maquette tra il secondo piano della Reggia e il Cellaio). La mostra è stata realizzata con fondi europei POC Programma Operativo Complementare 2014-2020 della Regione Campania, organizzata dalla Scabec in collaborazione con lo Studio Calatrava e lo Studio Avino.

Intreccio tra antico e moderno
Un soffitto decorato di stelle in porcellana, nicchie con disegni e installazioni in porcellana ispirate ai valori del Real Bosco di Capodimonte, una nuova decorazione e nuovi arredi con le sete di San Leucio. E ancora paramenti d’altare e vasi e candelabri in porcellana realizzati nei laboratori dell’istituto Caselli. E’ stata rivistata così da Calatrava la chiesa di San Gennaro. Restaurati anche organi e campane. La chiesa fu edificata nel 1745 dall’architetto Ferdinando Sanfelice su impulso di Carlo di Bordone e dove oggi antico e moderno si intrecciano, in una stratificazione che non disturba. L’intervento completa la mostra “Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli”, che si chiudera’ ad agosto e che ha portato al museo oltre 400 opere. “La luce di Napoli siete voi Napoletani”, ha detto Calatrava rivolgendosi nel corso della presentazione ai numerosi napoletani intervenuti. Una mostra fortemente voluta dal direttore del Museo e del Parco, Sylvain Bellenger, il cui impegno e’ stato ricordato dal ministro Franceschini quando ha detto che “dal 2015 ad oggi c’e’ stata ina vera e propria svolta”. “Sono molto onorato di aver avuto questa opportunita’ in questo posto straordinario che e’ il museo di Capodimonte”, ha detto ancora Calatrava stigmatizzando che e’ stato un lavoro di squadra “per dare una nuova vita a questa cappella. E’ una stata sfida dare contemporaneita’ ad una risorsa straordinaria”