DI Sicurezza, Movimento di Lotta per il lavoro in piazza a Napoli

15

Manifestazione simbolica nel cuore di Napoli da parte del Movimento di Lotta per il lavoro disoccupati organizzati “7 Novembre”, contro il Dl Sicurezza del governo Lega-M5s. Gli attivisti, alcune decine, con addosso gilet arancioni, si sono radunati, per un volantinaggio, nella centralissima piazza del Gesù, affollata di turisti durante queste festivita’ natalizie. “Il decreto – spiega una nota – da un lato fa aumentare gli immigrati senza permesso, da consegnare agli sfruttatori del lavoro nero, e alle reti criminali non potendo lavorare in modo regolare, dall’altro attacca direttamente gli “italiani” perche’ trasforma i blocchi stradali in reati punibili fino a 6 anni, addirittura 12 per gli organizzatori”. Per i disoccupati, “se in Francia ci fosse una legge del genere, oggi, dopo giorni di manifestazioni dei cosiddetti ‘gilet gialli’ avremmo centinaia di migliaia di ‘criminali’ da mettere in prigione”. “Non abbiamo bisogno di questo – concludono gli aderenti al Movimento – ma di una ‘vera sicurezza’ e di una alternativa sociale, di un salario minimo garantito, di politiche attive sul lavoro, dall’utilizzo dei fondi europei per lavori di pubblica utilita’ e bisogni sociali, da programmi metropolitani del lavoro a partire dall’ampliamento delle piante organiche dei servizi pubblici, da nuovi percorsi di aggiornamento e formazione al lavoro, da soluzioni immediate e dare un respiro minimo garantito ai disoccupati per ridare una prospettiva diversa e migliore a chi vive la condizione di sfruttamento, precarieta’ e mancanza del minimo per campare”.