Sicurezza nei cantieri, primo via libera alla legge regionale in IV Commissione

82

Semaforo verde – con l’astensione del Movimento 5 Stelle – da parte della IV Commissione permanente del Consiglio regionale della Campania per la proposta di modifica alla Legge regionale del 27 febbraio 2007 n. 3 che disciplina i lavori pubblici, i servizi e le forniture in Campania.

Con il “si” della commissione presieduta da Luca Cascone la proposta normativa presentata da consigliere del Psi Enzo Maraio potrà proseguire il suo iter nell’aula del Consiglio per la definitiva approvazione, portando così la Campania ad essere al passo con regioni come la Toscana, il Friuli Venezia Giulia, il Piemonte, il Veneto, la Liguria e l’Emilia Romagna.

Il cuore della proposta di legge è nell’istituzione di presidi di sicurezza permanenti da installare sugli edifici pubblici e privati – le cosiddette linee vita – al fine di prevenire i rischi d’infortunio a seguito della caduta dall’alto nello svolgimento di lavori edili. Le statistiche Inail, infatti, assegnano proprio al rischio di cadute dall’alto una percentuale alta d’incidenza sul totale dei decessi e degli infortuni sul lavoro, pari al 21% circa. Nei primi sette mesi di quest’anno, sempre secondo quanto riportato dall’INAIL, i decessi sono aumentati del 5,2% mentre gli incidenti con feriti hanno registrato un + 1,3%.