Sicurezza sul lavoro: contributi fino a 800mila euro per la formazione nelle Pmi

31

Sostenere una campagna nazionale di rafforzamento della formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, destinata alle piccole, medie e micro imprese, con risorse economiche erogate dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. E’ l’obiettivo del bando nazionale lanciato dall’Inail che mette a disposizione risorse complessiv per 14,5 milioni di euri ed eroga contributi compresi tra un minimo di 200mila euro e un massino di 800mila.

Beneficiari
Soggetti attuatori dei progetti di formazione potranno essere organismi paritetici, Ordini e collegi professionali, organizzazioni sindacali dei lavoratori e organizzazioni sindacali dei datori di lavoro, Dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, Università, Enti di patronato, soggetti formatori accreditati.
Ciascun soggetto attuatore potrà realizzare il progetto nelle sole Regioni in cui è accreditato, anche in caso di aggregazione.

Destinatari
Destinatari della campagna di formazione saranno, invece, datori di lavoro delle piccole, medie e microimprese, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza delle piccole, medie e microimprese, piccoli imprenditori o lavoratori compresi quelli stagionali, delle piccole, medie e microimprese.

I progetti finanziabili
La campagna di formazione finanzierà progetti formativi e progetti formativi integrati con attività di addestramento che, nel considerare obiettivo comune la sensibilizzazione e la promozione dei principi di tutela della salute e della sicurezza propria e altrui nei luoghi di lavoro, siano inerenti ai seguenti ambiti: formazione sugli aspetti organizzativo-gestionali e tecnico-operativi nei lavori in appalto e negli ambienti confinati, con particolare riferimento alla gestione delle emergenze; formazione finalizzata all’adozione di modelli di organizzazione e di gestione in un’ottica di sviluppo del sistema delle relazioni e del cambiamento della cultura organizzativa; formazione sulla valutazione dei rischi con particolare attenzione alle specificità di quelli collegati allo stress lavoro correlato, alle lavoratrici in stato di gravidanza, alle differenze di genere e agli altri ivi previsti; formazione per l’adozione di comportamenti sicuri, finalizzati alla prevenzione del fenomeno infortunistico e tecnopatico; formazione sulla gestione dei rischi in ambiente di lavoro legati alla dipendenza da alcool, sostanze psicotrope e stupefacenti.

Spese ammissibili
Saranno considerate ammissibili le spese per risorse umane; progettazione; Iva; fideiussione;revisione contabile; funzionamento e gestione.
Ciascun progetto di formazione verrà finanziato per un importo pari al totale dei costi ammissibili, sostenuti per la sua realizzazione e documentati.
Potrà essere richiesta un’anticipazione del finanziamento fino al 30% dell’importo del finanziamento concesso.

Scadenza
Il termine ultimo per partecipare al bando è il 19 prile 2016.

Scarica il bando

Scarica il bando