Sicurezza sul lavoro, oggi e domani convegno a Napoli. Rosato: Premiamo le aziende virtuose

33
in foto Ettore Rosato, vice presidente della Camera

“Non può essere solo la repressione il modo a cui approcciarsi, bisogna investire sui sistemi premianti per le aziende che investono e ottengono risultati in materia di sicurezza sul lavoro”. Lo ha detto Ettore Rosato, vicepresidente della Camera, intervenuto attraverso un collegamento video alla terza edizione dell’Hse Symposium – Health, Safety and Environment Symposium che si svolge oggi e domani a Napoli. Rosato ha sottolineato come “la stragrande maggioranza dei datori di lavoro sono interessati a fare di più nella lotta alle morti sul lavoro per aumentare la sicurezza dei loro lavoratori che sono un bene primario per qualsiasi azienda. Dobbiamo fare in modo di mettere tutti nella condizione di fare la propria parte nella maniera migliore perché – ha aggiunto – come ha detto il Presidente Mattarella, il diritto al lavoro coincide con il diritto alla sicurezza sul lavoro ed è da qui che dobbiamo partire affinché non si intervenga solo sulle punizioni ad incidente avvenuto come una prassi a cui purtroppo ci arrendiamo”. Rosato ha altresì posto l’accento sulle difficoltà di reinserimento nel mondo del lavoro per i lavoratori disabili a causa di un infortunio sul lavoro. “Purtroppo questo pezzo del percorso – ha affermato – non è ancora completato, anzi spesso il lavoratore disabile non riesce a trovare una ricollocazione adeguata alle sue professionalità e su questo tema c’è pertanto bisogno di un lavoro di grande sintonia tra istituzioni, mondo delle imprese e parti sociali”.