Sicurezza sul lavoro, pubblicato il bando Isi Inail 2017: 250 milioni per le Pmi

213

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo bando Inail 2017 che eroga contributi a fondo perduto per interventi nel settore della sicurezza aziendale. Quest’anno le risorse sono più di 249 milioni di euro, una cifra leggermente inferiore rispetto al 2016. Come di consueto i fondi sono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Complessivamente, dal 2010, anno della prima edizione dell’intervento,l’Istituto ha stanziato circa 1,8 miliardi di euro per contribuire alla realizzazione di progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

La ripartizione
I fondi messi a disposizione attraverso il bando Isi 2017 sono ripartiti su base regionale e suddivisi in cinque assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e alla tipologia dei progetti che saranno realizzati: progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (per i quali sono a disposizione 100 milioni di euro); progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (44.406.358 euro); progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (60 milioni di euro); progetti per micro e piccole imprese operanti nei settori del legno e della ceramica (10 milioni di euro); progetti per le micro e piccole imprese che operano nel settore della produzione agricola primaria (35 milioni di euro, suddivisi in 30 milioni destinati alla generalità delle imprese agricole e in cinque milioni per i giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria).

Il contributo per ogni progetto sarà erogato in conto capitale e varia in base all’asse di finanziamento, sulla base dei parametri e degli importi minimi e massimi finanziabili specificati nel bando.

Scadenze
La procedura prevede tre fasi: registrazione sul sito e compilazione della domanda dal prossimo 19 aprile fino alle ore 18 del 31 maggio 2018 – download del codice di ammissione a partire dal 7 giugno 2018; click day invio delle domande (che sarà fissato successivamente); conferma della domanda online tramite l’invio della documentazione a completamento