Sidigas, il caso dell’azienda irpina: non è in fallimento, ma la gestione è cambiata

328

di Felice Fero Romano

“Società Irpina Distribuzione Gas”, questo è “SI.Di.Gas”. La S.p.A. del Gas attraversa un momento, perché indipendentemente dal tempo sarà solo un “momento”, che va chiarito, definito e questo perchè lo impone la giustizia. La Si.Di.Gas. è una realtà solida che non ha cedimenti strutturali con un piccolo dettaglio, ovvero non è amministrata più dal suo Management, dalla sua proprietà ovvero Gianandrea De Cesare. La Si.Di.Gas. si trova in una vertenza giudiziaria (lo scorso anno è stata destinataria di un sequestro di 97,6 milioni di euro a seguito di un’indagine della Procura per presunta evasione fiscale) senza essere in stato di fallimento, né con una procedura che va in tal senso, anzi lo stesso Tribunale ha scongiurato questo epilogo perchè evidentemente non sussistono i motivi per una procedura di questo tipo, proprio perché la solidità è un fatto “oggettivo”.
Abbiamo avuto modo di ascoltare voci vicine all’Ingegnere De Cesare e ci parlano del “sereno travaglio” dell’imprenditore che si dice pronto a rispondere alle accuse nelle sedi opportune a partire dalla fine di Ottobre, come del resto ha già fatto arrivando alla “scrematura” del sequestro, dai 97,6 iniziali ai circa 8 poi tornati alla cifra precedente. Chi è vicino a De Cesare ci “racconta” di una sola domanda che l’ingegnere si pone: “Perchè mi è stata tolta, ci è stata tolta la gestione della Società visto che quanto contestato sul piano economico, al di là delle divergenze sul quantum, è lì?. Perchè non “congelare” soltanto quella “fetta di patrimonio” e lasciarci la gestione?”.
Non possiamo entrare nel merito di una vicenda che deve essere ancora definita attraverso gli eventuali capi di imputazione che devono essere stabiliti contestualmente ad un eventuale rinvio a Giudizio. La decisione spetta al Gup. Da parte di De Cesare, ingegnere napoletano col “cuore verde” tanto da conoscere “angoli” vecchia e nuova Avellino, c’è l’assoluta fiducia nella Giustizia ma anche la convinzione che sia necessario fornire ulteriori elementi e spunti di riflessione a quel mondo che forma la cosiddetta “opinione pubblica” che in Irpinia sembra dimenticare cosa sia la SI.Di.Gas, ovvero, prima di tutto un “patrimonio d’Irpinia”, una realtà economica, occupazionale consistente. Scordatevi un pò il calcio ed il basket ed interessatevi di altro, molto altro. Sul fronte dello sport la Si.Di.Gas. ha salvato il “pallone”, tanto per dirla tutta, due anni fa portandolo nel calcio Professionistico con il Tricolore sul biancoverde.

Ma la S.I.DI.GAS è molto altro. Una società per azioni a capitale privato che opera da circa quaranta anni nel settore energetico.
La società progetta, costruisce e gestisce, impianti di distribuzione di gas naturale, nelle varie forme amministrative previste dalla legge, ed essenzialmente in regime di concessione: ciò significa occuparsi del servizio in tutti i suoi aspetti, dal momento progettuale a quello operativo, con tutti i vantaggi che ne conseguono in termini di coerenza delle realizzazioni e di flessibilità e rapidità di intervento. Il fatto di occuparsi di tutti gli aspetti che consentono la gestione del servizio sul territorio comporta certamente notevoli investimenti e un grosso sforzo organizzativo.Le origini della S.I.DI.GAS S.p.A. risalgono agli anni sessanta, venne infatti costituita nel 1967 da un gruppo di imprenditori campani e tra cui, fin dall’inizio, la famiglia de Cesare ha avuto un ruolo di rilievo.

L’avvio dell’attività è iniziato ad inizio degli anni ’80, con l’acquisizione delle concessioni di costruzione e gestione degli impianti di distribuzione del gas metano nei Comuni di Avellino (capoluogo di provincia), Atripalda (AV), Montemiletto (AV) e Mercogliano (AV). I relativi lavori di costruzione sono iniziati nel 1982, con l’avvio dell’esercizio dell’attività di vendita e distribuzione nel 1985. E’ da rimarcare l’acquisizione della concessione nel Comune di Avellino, in quanto trattasi di caso unico nel panorama nazionale di soggetto totalmente privato ad aver acquisito un capoluogo di provincia, con le specificità proprie che la gestione di un impianto di questo tipo comporta, rispetto agli impianti di Comuni più piccoli, non capoluogo.
La crescita che ne è seguita è stata esponenziale, con acquisizione di gran parte dei Comuni nell’Irpinia ed espansione su base nazionale, ma anche con avvio di un processo di internazionalizzazione, per l’acquisizione in corso di importanti concessioni nello Stato della Macedonia.
La Sidigas fin dall’inizio ha puntato alla realizzazione in proprio degli impianti di distribuzione per i Comuni che acquisiva in concessione, utilizzando propri progettisti, tecnici e maestranze e grazie anche alla collaborazione di noti tecnici e professionisti del ramo che hanno operato nell’ambito nazionale ed estero.
Nell’anno 2003, a seguito di obblighi imposti dalla normativa di settore (D.Lgs. 164/2000), la Sidigas ha costituito una newco dalla stessa totalmente controllata denominata sidigas.com srl, con sede in Napoli, cui negli anni successivi ha trasferito il ramo commerciale relativo al gas naturale, attuando la separazione societaria tra l’attività di distribuzione e quella di vendita del gas naturale imposta dalla legge.
L’occasione è stata colta per dare al gruppo una maggiore efficienza nello svolgimento delle attività di costruzione e nello svolgimento di servizi amministrativi ed informatici comuni, costituendo, nel corso del 2004, la Servizi Integrati srl, con sede in Avellino, anch’essa totalmente controllata dalla Sidigas. La Servizi Integrati è stata dotata di quadri, impiegati, tecnici, operai e mezzi tali da portare avanti tutti i progetti di sviluppo della Sidigas spa, di cui oramai costituisce sostanzialmente il braccio operativo, così come i servizi contabili, finanziari, amministrativi e informatici a favore di tutte le società del Gruppo.S.I.DI.GAS S.P.A, è titolare di concessioni per il pubblico servizio di distribuzione del gas metano in 82 comuni con circa 1.000.000 mt. di rete per un totale di circa 350.000 abitanti.
Al centro delle strategie di S.I.DI.GAS S.P.A. c’è da sempre un forte impegno per lo sviluppo sostenibile, che coinvolge vari aspetti dell’attività, dalla valorizzazione delle persone, all’attenzione per l’ambiente, allo sviluppo delle comunità, all’innovazione tecnologica. S.I.DI.GAS S.P.A., facendo leva sulla propria storia, su valori consolidati nel tempo, sulla competenza e sulla passione delle proprie persone, è pronta a perseguire questi obiettivi e creare valore per tutti gli stakeholder.