Simav, 10 lavoratori licenziati: operai sul tetto a Pomigliano

308
in foto da sinistra Francesco Griffo con i lavoratori licenziati

Cinque dipendenti della Simav, società che gestisce la manutenzione di impianti e sistemi di stabilimento, tra i quali anche quelli della Leonardo, stanno protestando da venerdì scorso sul tetto degli uffici di Pomigliano d’Arco (Napoli), a seguito delle procedure di licenziamento avviate per 10 lavoratori, cinque a Pomigliano e cinque a Roma. ”Il prossimo 27 giugno – spiega Francesco Griffo, della segreteria provinciale della Fim – è previsto a Roma un nuovo incontro presso il ministero del Lavoro per cercare di trovare una soluzione ai licenziamenti. Nel frattempo l’azienda ha messo in ferie i lavoratori della palazzina dove è in corso la protesta, e nessuno, a parte noi esponenti delle segreterie sindacali territoriali, può raggiungere i quattro dipendenti rimasti sul tetto”. Per domani, ha spiegato Griffo, è stato proclamato uno sciopero di otto ore in tutte le sedi Simav italiane che lavorano negli stabilimenti Leonardo, in sostegno dei 10 licenziati, in attesa dell’incontro al ministero.