Simest punta su Afv Beltrame: 15 mln per promuovere crescita e transizione ecologica del gruppo siderurgico

145

“Con un investimento da 15 milioni di euro, Simest, società del Gruppo Cdp che sostiene la crescita delle imprese italiane nel mondo, contribuisce alla crescita internazionale e alla realizzazione di un importante piano di transizione ecologica di AFV Beltrame Group, storica azienda di Vicenza, primario gruppo siderurgico italiano”. E’ quanto si legge in una nota diffusa dalla società nella quale si precisa che “con l’operazione, Simest è diventata azionista di minoranza di Stahl Gerlafingen AG, controllata svizzera del gruppo vicentino. Le risorse così fornite, daranno un solido contributo alla realizzazione dell’ambizioso piano di sviluppo della società che prevede investimenti complessivi per oltre 58 milioni di euro e un focus particolare sulla riduzione dell’impatto ambientale”.
Il Gruppo Beltrame ha infatti predisposto un piano diretto a promuovere l’aumento dell’efficienza del processo produttivo attraverso la riduzione del consumo energetico e l’efficientamento degli impianti. Gli investimenti porteranno alla riduzione di circa il 20% delle emissioni di CO2 – a cui si aggiunge un ulteriore 10% per l’immissione a caldo della materia prima – e a minori consumi di energia. “La liquidità –  continua la nota – aiuterà inoltre il Gruppo a consolidare la leadership di mercato nell’acciaio in Svizzera e nei paesi limitrofi. La realizzazione degli investimenti previsti favorirà infatti l’innalzamento della qualità dei prodotti e l’efficienza produttiva, rafforzando la competitività internazionale della società. L’operazione ha beneficiato anche dell’intervento del Fondo di Venture Capital, strumento agevolativo gestito da Simest in convenzione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale”.
“La crescita sostenibile è ormai alla base dei nuovi modelli di sviluppo delle aziende: un concetto che AFV Beltrame Group, importante gruppo siderurgico italiano, ha fatto suo già da tempo con una serie di interventi in questa direzione, testimoniati anche dalla pubblicazione del bilancio di sostenibilità” – ha dichiarato Mauro Alfonso, Ceo di Simest.  “Con l’investimento di SIMEST, Beltrame riuscirà a rinnovare un impianto esistente, rendendolo non solo più efficiente e produttivo ma riuscendo anche a ridurre le emissioni di anidride carbonica, elemento inquinante e sempre più fattore di costo. Una duplice motivazione che rende la riduzione dell’impatto ambientale un’azione strategica per garantire la competitività e la redditività di qualsiasi impresa”. “Il principale obiettivo strategico a cui dedichiamo i nostri investimenti – ha dichiarato Raffaele Ruella, CFO & Head of Corporate Services Managing Director di AFV Beltrame Group – è il mantenimento di elevati standard impiantistici al passo con le più recenti innovazioni, così da garantire la massima qualità di un prodotto che risponda al contempo anche ai criteri ESG. E’ proprio nell’ottica di una crescita continua e sostenibile, che si inserisce la partnership con SIMEST: per la sede svizzera di Stahl Gerlafingen sono previsti lavori di ammodernamento dell’intero impianto di produzione che consentiranno di aumentare la produttività, migliorare notevolmente l’efficienza energetica e, con l’installazione di un nuovo forno nel laminatoio, ridurre le emissioni inquinanti. Questo ci consentirà di essere più competitivi in un mercato siderurgico sempre più concorrenziale”.