Sindaco di Napoli, il centrodestra guarda alla società civile. Spunta il nome di Antonio Giordano

690
In foto Antonio Giordano

Per la scelta del sindaco di Napoli il centrodestra sembra più indietro rispetto alle altre città dove si va al voto. Ma qualcosa si muove. Negli ultimi contatti tra Lega, Fdi e Fi si parla sempre di una rosa di candidati civici, che dovrebbe stringersi nelle prossime settimane dopo la scrematura dei leader Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi. L’impressione è che qui trovare il nome giusto è piuttosto difficile. Qualcuno l’ha considera addirittura una mission impossible, perché i civici papabili che davvero possano portare alla vittoria, attraendo consensi al di fuori del perimetro del centrodestra, si contano sulle dita della mano. Alcuni di questi, infatti, che sono “usciti” secondo le ultime indiscrezioni hanno risposto con un “no, grazie”. Comunque, allo stato, riferiscono fonti parlamentari della coalizione, in pole position ci sarebbe ancora il magistrato anticamorra, Catello Maresca (già corteggiato per la presidenza della Regione Campania come anti De Luca), ma sarebbe spuntato pure il nome dell’oncologo e genetista di fama mondiale, il professore Antonio Giordano, che vive e lavora negli States.