Singapore, la nuova frontiera del business in Asia per le aziende italiane del lusso

166

Crescita record per Singapore che secondo le previsioni degli esperti prenderà il posto di Hong Kong in particolar modo per il mercato del lusso.
La verde Singapore, la Svizzera dell’Asia offre un tenore di vita altissimo, una qualità di vita e di benessere da fare invidia al resto del mondo. E’ una meta del lusso, del fashion e delle banche che hanno raggiunto ricavi record da 10 miliardi di dollari, altro che Hong Kong con i suoi disordini interni.
L’incertezza ed i tumulti della metropoli cinese fanno ben pensare ad uno spostamento della piattaforma asiatica da Hong Kong a Singapore dove il futuro è già presente ed il passato una preziosa eredità, con una popolazione di 5 milioni di persone una superficie di 704 Km2
La lingua? Inglese, cinese mandarino, Tamil, malese; e poi il simpatico singlish, un misto tra inglese, tamil e malese.
La moneta è il dollaro di Singapore. Repubblica Parlamentare, ha un Pil del 15 %.
Valore dell’Import/Export verso l’Italia: 2.80 Mld (USD).
Importazioni dall’Italia: Macchinari, prodotti chimici, prodotti Industriali, manufatti e fashion luxury. Molto buono il settore della Gioielleria e del Well Done del settore orafo.
Gli investimenti Singaporiani verso il nostro paese sono concentrati nei porti di Genova e Venezia.
Il tessuto economico è come l’Italia, a volte a gestione familiare
Il mercato interno è in piena crescita e le banche in piena espansione.
I capitali da Hong Kong da agosto si sono spostati n Singapore.
Tra le imprese italiane presenti nel tessuto singaporiano segnaliamo La Ferrero, la pPrelli, Lamborghini, Zegna, Ferragamo,La Perla, MApei, Imesa, Alfagomma Finmeccanica, Sapiem, Intesa San Paolo etc…
Singapore è una porta di accesso privilegiata al mercato cinese ed indiano
E grazie lla sua posizion strategica può vantare oggi il secondo porto al mondo per movimentazioni di merci.
Il Free Trade Zone è un’area in cui il pagamento dei dazi è sospeso per la merce in arrivo.
L’azienda importatrice paga il dazio solo al momento dell’arrivo.
Ci sono zone speciali di investimento dove si concentrano gli investitori stranieri.
I vantaggi di Singapore sono di natura fiscali nel campo degli investimenti di ricerca e sviluppo, delle assunzioni del personale, della new technology.
La tassazione sul reddito d’impresa è solo del 17 % mentre quella individuale ha un aumento di 3 punti.
Il percorso di approach al business che una azienda Italiana può incontrare a Singapore a volte è un tantino misto.
Il manager potrebbe trovarsi ad incontrare a colloquio un potenziale cliente cinese, per poi passare al secondo meeting con un malese, e chiudere la serata con un indonesiano.
Gli affari sono veloci e non richiedono particolare procedure. I manager singaporiani sono veloci e con una marcia in più rispetto ai concorrenti asiatici, questo comportamento a volte può sembrare inaffidabile ma è il contrario, a Singapore si agisce e non si pensa molto….
Per intraprendere serie relazioni di affari consiglio di invitare a colazione i partner e la tradizione vuole che ad ordinare per tutti sia l’invitante. I ristoranti vanno scelti a seconda della cultura e della provenienza del manager che avete invitato. A Singapore un altro mix è il Peranakan cultura tipica di Singapore che nasce da un mix di cinesi, malesi ed indonesiani.
Singapore è un paese con un alto tasso di civismo e fate molta attenzione a non portare pacchetti in valigia (nei controlli doganali) di chewingum o meglio gomme masticanti severamente proibite e vietate in Singapore.