Siria avverte contro intervento terra

51

(ANSA) – BEIRUT, 16 FEB – Il presidente siriano Bashar Assad ha messo in guardia la Turchia e l’Arabia Saudita da ogni incursione di terra in Siria, avvertendo che una tale azione avrebbe “ripercussioni globali” ed è tornato a rifiutare un cessate il fuoco con i gruppi armati ribelli che ha definito “terroristi”. In un discorso tenuto ieri sera all’Associazione degli avvocati e riferito dai media di Stato, Assad ha affermato che “i cessate il fuoco si fanno tra eserciti e Stati, ma mai tra uno stato e i terroristi”.
    La Russia e gli Usa avevano concordato la settimana scorsa un cessate il fuoco che dovrebbe entrare in vigore venerdì. “Ma chi – ha chiesto Assad – parlerà ad un’organizzazione terroristica se rifiuta il cessate il fuoco? Chi la punirà?”.
   

(ANSA) – BEIRUT, 16 FEB – Il presidente siriano Bashar Assad ha messo in guardia la Turchia e l’Arabia Saudita da ogni incursione di terra in Siria, avvertendo che una tale azione avrebbe “ripercussioni globali” ed è tornato a rifiutare un cessate il fuoco con i gruppi armati ribelli che ha definito “terroristi”. In un discorso tenuto ieri sera all’Associazione degli avvocati e riferito dai media di Stato, Assad ha affermato che “i cessate il fuoco si fanno tra eserciti e Stati, ma mai tra uno stato e i terroristi”.
    La Russia e gli Usa avevano concordato la settimana scorsa un cessate il fuoco che dovrebbe entrare in vigore venerdì. “Ma chi – ha chiesto Assad – parlerà ad un’organizzazione terroristica se rifiuta il cessate il fuoco? Chi la punirà?”.