Sirmax premiata in Usa: Riqualificazione modello di un’area ex General Motors

63
in foto uno stabilimento di Sirmax in Usa

Sirmax North America, il ”braccio” statunitense del gruppo Sirmax, che conta a Anderson, nell’Indiana, negli Stati Uniti, due stabilimenti, ha ricevuto a Oklahoma City il Racer’s Edge Award 2022, premio annuale assegnato alle società che si sono distinte per aver investito, riqualificato e riutilizzato con successo aree appartenenti alle proprietà della ex General Motors Corp.
Il premio è stato assegnato, oltre a Sirmax, ad altre tre società: Ameresco Inc., Lear Corporation e Saginaw County. Sirmax è il primo investitore non statunitense a ricevere il riconoscimento. Ideatore del premio è RACER (Revitalizing Auto Communities Environmental Response) Trust, società indipendente creata nel 2011 con lo scopo di riposizionare e riqualificare le strutture e i terreni di proprietà dell’ex General Motors Corp., dopo il suo fallimento nel 2009.
«Vorrei ringraziare lo Stato dell’Indiana e la città di Anderson per il loro continuo supporto – ha commentato Lorenzo Ferro, Country Manager di Sirmax North America – e in particolare Racer Trust per averci permesso di essere protagonisti di una grande storia e di sostenere una comunità che ruotava attorno agli stabilimenti GM. Il nostro investimento nel territorio di Anderson ci ha permesso di stabilire la nostra prima presenza in Nord America e fin dall’inizio la decisione ha portato all’azienda buoni frutti. Questo successo ha reso più facile effettuare ulteriori investimenti a Anderson e non vediamo l’ora di continuare la nostra crescita in Indiana».
Sirmax, produttore di compound di polipropilene, tecnopolimeri, compound da post-consumo e bio-compound per i più vari settori di applicazione, ha costruito il primo impianto produttivo negli Stati Uniti nel 2015; il secondo impianto si è aggiunto nel 2020 e ha raggiunto piena operatività quest’anno. Complessivamente, la superficie totale produttiva dei due plant è di 268.000 feet2 (circa 25.000 metri quadri). Lo stabilimento più recente, per il quale sono stati investiti 35 milioni di dollari, è interamente dedicato alla produzione di polipropilene riciclato da scarti post-industriali, mentre nel primo, costruito grazie a un accordo dell’azienda con l’Agenzia per lo sviluppo economico della municipalità di Anderson e dello Stato dell’Indiana, si produce poliolefine derivante da plastica vergine.
«Seguendo la nostra strategia multi-country e multi-product – continua Ferro – stiamo pianificando entro il 2025 ulteriori investimenti nella stessa proprietà, destinati all’ampliamento dei building esistenti e alla costruzione di un terzo stabilimento, per portare negli Stati Uniti anche la produzione degli elastomeri termoplastici e dei tecnopolimeri».
Nell’area di proprietà di Sirmax, di poco meno di 300.000 metri quadri, troverà posto, infatti, un terzo stabilimento, di circa 12.000 metri quadri, destinato alla produzione di tecnopolimeri. Nel primo storico stabilimento, l’ampliamento ospiterà la produzione di elastomeri termoplastici e un nuovo magazzino, portando il totale della superficie produttiva da 13.000 a quasi 37.000 metri quadri; nel secondo plant, più recente, sarà aumentata e potenziata la produzione di compound riciclato, per una superficie produttiva che passerà nel 2025 dagli attuali 11.000 metri quadri a 27.000.
«La presenza di Sirmax a Anderson ha trasformato la nostra comunità, offrendo ottimi posti di lavoro e restituendo una proprietà inattiva ad un riutilizzo produttivo – ha detto il sindaco di Anderson Thomas Broderick Jr –. Il nostro Dipartimento per lo Sviluppo Economico, la Anderson Redevelopment Commission e RACER Trust hanno identificato Sirmax come potenziale partner di investimento e si sono adoperati per attirare l’azienda italiana a Anderson. Siamo entusiasti che i loro sforzi congiunti, insieme alla fiducia e alla volontà di Sirmax di investire, stiano producendo risultati così grandi».
«Siamo molto lieti che Sirmax abbia scelto la nostra proprietà Anderson per stabilire la sua presenza nel mercato nordamericano e ci congratuliamo con l’azienda per il suo successo – ha affermato Elliott P. Laws, amministratore fiduciario di Racer Trust – Sirmax North America è una grande vittoria per Anderson e per RACER Trust».