Sisma dell’Aquila, inchiesta sui collaudi delle opere: prosciolto il ministro Gaetano Manfredi

25
In foto Gaetano Manfredi

Il ministro della Ricerca e dell’Università Gaetano Manfredi è stato prosciolto dal Gup del Tribunale de L’Aquila dall’accusa di disastro e crollo colposo. La decisione del magistrato è arrivato al termine dell’udienza preliminare. Il coinvolgimento di Manfredi (difeso dall’avvocato Vincenzo Maiello) nell’indagine realizzata dalla Procura del capoluogo abruzzese era legato alla sua partecipazione ad una commissione di collaudo per le opere del dopo terremoto del 2009; collaudo che aveva riguardato delle palazzine residenziali, in una delle quali c’era stato il crollo di alcune parti, senza però conseguenze per persone. Anche altri imputati sono stati prosciolti.