Slam cresce grazie al minibond di Unicredit: Potenzieremo gli impianti di Arzano

95

 UniCredit ha sottoscritto un prestito obbligazionario da 2,5 milioni di euro emesso da Slam, Società Lavorazioni Metalli Srl, azienda campana specializzata nel commercio e verniciatura di profilati di alluminio e nel taglio, piegatura e verniciatura di lamiere di alluminio.
Garantita dal Fondo di Garanzia, gestito da Mediocredito Centrale per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, l’operazione è finalizzata a sostenere il programma d’investimenti della Slam che prevede il potenziamento degli impianti siti nell’opificio di Arzano in ottica Industria 4.0 per innovare il processo di produzione mediante nuove soluzioni B2B finalizzate ad accrescere il posizionamento competitivo dell’azienda nel mercato domestico, con l’obiettivo di diventare punto di riferimento settoriale nell’area Centro-Sud.
La Slam nasce dall’esperienza del gruppo imprenditoriale Riccardi che da oltre 100 anni opera nel settore del vetro e dei prodotti speciali per l’edilizia. In particolare, la SLAM S.r.l. è attiva da circa 30 anni e opera su due siti produttivi: il principale è quello di Arzano che occupa un’area coperta di circa 8.000 mq e comprende impianti di verniciatura verticale e sublimazione profili/lamiere Dal 2001, inoltre, la Slam è presente sul territorio romano (ad Ardea) con un magazzino di circa 2.000 mq di prodotto finito. Nel 1992 la Slam ha ottenuto il marchio Qualicoat Seaside e recentemente anche la certificazione americana Aama.  “Il supporto finanziario ricevuto da UniCredit con l’emissione del minibond – dichiara il Ceo Andrea Riccardi consentirà all’azienda di realizzare un ulteriore efficientamento nella gestione del magazzino e di sviluppare una BU che palesi importanti potenzialità di crescita e genera margini economici molto interessanti. Questa operazione darà una struttura finanziaria molto equilibrata all’azienda e perfettamente calzata al fabbisogno che scaturisce dagli investimenti e dal circolante, che è in linea con il notevole incremento del fatturato. Si ringrazia lo Studio Fiordiliso & Associati che in qualità di Global Advisor ha contribuito al successo dell’operazione”. “Con questa operazione – aggiunge Ferdinando Natali, Responsabile per il Sud di UniCredit Italia – sosteniamo i progetti di una importante realtà della Campania che ha intrapreso un preciso piano di investimenti basato su strategie di crescita e di costante innovazione degli impianti e dei processi produttivi. Con il prestito obbligazionario sottoscritto oggi proseguiamo nel percorso di emissioni di minibond finalizzata ad incentivare forme alternative di finanziamento degli investimenti delle PMI del Sud che si pongono l’obiettivo di crescere nel mercato di riferimento, implementando strategie basate su mix d’innovazione, efficientamento processi ed accreditamento standard internazionali di qualità”.