Slow Fish 2019, la Regione apre il bando per Pmi e microimprese

100

“Programma regionale di promozione e comunicazione della pesca e dell’acquacoltura”: la Regione apre l’avviso di manifestazione di interesse alla partecipazione di imprese campane (Micro e Pmi) del settore Pesca e Acquacoltura per la IX edizione di “Slow Fish” che si svolgerà a Genova, dal 9 al 12 maggio. Lo ha annunciato l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania.
La partecipazione all’evento è riservata agli operatori del settore ittico, con sede legale e operativa in Campania, regolarmente iscritti alla Camera di commercio di competenza, che non si trovino in stato di liquidazione, fallimento o concordato preventivo e non abbiano in corso alcuna procedura fallimentare. Sono a carico delle imprese partecipanti tutti i costi derivanti dalla partecipazione alla fiera quali spese di viaggio e soggiorno, trasporto del proprio materiale promozionale e/o dell’eventuale campionario e quant’altro non espressamente fornito dalla Regione Campania.
Gli operatori interessati dovranno far pervenire alla UOD 50 07 05 – Ufficio Centrale Pesca e Acquacoltura della Direzione Generale Politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Giunta regionale della Campania, entro le ore 12 del giorno 11 marzo, la propria manifestazione di interesse, compilata e secondo le modalità del presente Avviso ed inviata a mezzo Pec all’indirizzo uod.500705@pec.regione.campania.it, inserendo quale oggetto della pec: “Domanda di partecipazione alla manifestazione fieristica “.
Sarà data priorità alle aziende in possesso dei seguenti requisiti: dimensioni maggiori in termini di quantità di prodotto commercializzato; partecipazione a pregresse fiere analoghe in collaborazione con la Regione Campania.