Sma Campania, Cgil, Cisl e Uil: Si faccia chiarezza ma giù le mani dai posti di lavoro

74

“Esprimiamo profonda preoccupazione per le sorti degli oltre seicento lavoratori di Sma Campania in relazione all’inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica di Napoli”. Così in una nota Cgil, Cisl e Uil insieme alle categorie Filcams, Filscat, Uiltucs Campania. “È assolutamente doveroso – ribadiscono i sindacati regionali – che le indagini facciano chiarezza su quanto sta emergendo, ma affermano con forza la necessità di salvaguardare i posti di lavoro: ” i lavoratori della società partecipata della Regione hanno acquisito, negli anni, un importante livello di professionalità in tema di prevenzione e salvaguardia del territorio – dichiarano i segretari delle confederazioni e delle categorie – è necessario, dunque, che tali competenze siano tutelate e che sia garantita continuità lavorativa”. “In tale direzione, è importante che il percorso individuato, negli ultimi mesi, nel confronto tra Azienda e Sindacati , sul rilancio dell’azienda e sulla necessità del potenziamento del piano industriale, non si interrompa e chiediamo alla Giunta Regionale della Campania di ripristinare con celerità gli organi di governo della Sma”. “Pronti – concludono Cgil Cisl Uil e le categorie – a mettere in campo tutte le azioni sindacali per garantire e difendere il lavoro e la professionalità dei dipendenti della Sma Campania e non permetteremo che quanto sta accadendo ricada sui lavoratori e sulle loro famiglie”.