Smart Sea (spin-off dell’Università Parthenope) tra i vincitori del bando Start Cup Campania 2020

261

Smart Sea è una spin-off promossa dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi Parthenope di cui è referente Francesco Colangelo e mira a trasferire tecnologia e conoscenze scientifiche ai settori pubblici e privati e a fornire servizi specialistici nei settori dell’ingegneria civile ed ambientale, della sostenibilità e della sicurezza sul lavoro. Smart Sea ha partecipato al bando “Start-up Campania 2020” della Regione Campania presentando il progetto Swant “Smart WAstewater treatmeNt planT” ed è stata selezionata tra i progetti vincenti e finanziati. Lo scopo del progetto di innovazione tecnologica Swant è la realizzazione di un’avanzata tipologia di impianto di trattamento di reflui industriali smart, high tech, ecocompatibile e conforme alla stringente normativa ambientale. La tecnologica proposta consente notevoli miglioramenti delle prestazioni ambientali degli impianti compatti per il trattamento delle acque reflue di origine industriale e agro-industriale grazie alla migliorata capacità di rimozione dei contaminanti e delle emissioni inquinanti, di efficienza energetica ed impiantistica in chiave Industria 4.0, con un sistema altamente automatizzato e controllabile da remoto e con l’applicazione di algoritmi per la manutenzione predittiva, in linea con la vigente normativa emergenziale COVID-19. La soluzione innovativa è stata messa a punto grazie all’esperienza in campo consolidata con l’applicazione della tecnologia ALK.A FIX. Quest’ultima, essendo altamente tecnologica, consente di trattare diverse tipologie di reflui contenenti un elevato di carico inquinante grazie a una serie di reattori specifici modulabili, e quindi di intercettare nuovi bisogni e aprirsi a nuovi mercati, il tutto con impatto ambientale minimo e coerente anche con i principi dell’economia circolare. L’impianto sarà gestito da ex studenti della Scuola Interdipartimentale delle Scienze, dell’Ingegneria e della Salute che collaborano attivamente ai progetti di R&S e trasferimento tecnologico applicato dalla spin-off. “Il finanziamento del progetto SWANT costituisce una importante milestone per lo Spin off Smart Sea – sottolinea Renato Passaro, Presidente della commissione Spin-off di Ateneo – poiché gli permetterà offrire un servizio di utilità sociale e ambientale e gli permetterà di superare le tipiche difficoltà delle fasi di avvio delle startup e consolidare il proprio percorso di sviluppo”. Passaro ha sottolineato che questo successo costituisce un segnale positivo ed incoraggiante per il lavoro svolto dall’ateneo in merito alle politiche di Terza Missione e per l’insieme delle società Spin off dell’Università Parthenope.