Smau Napoli il 16 e 17 alla Mostra d’Oltremare: i giovani startupper incontrano i big dell’innovazione

78

Nel boom di startup innovative, con le sue 1.244 imprese nate negli ultimi cinque anni, tra cui 620 nel solo Comune di Napoli, la Campania si attesta tra i territori più dinamici a livello nazionale. Prima in Italia per tasso di crescita delle +33.9% negli ultimi 5 anni la Campania è anche la prima regione in Italia per la nascita di startup fondate da under 30, registrando un valore del 7,7% superiore alla media nazionale (5,6%) . Saranno proprio i giovani startupper e gli imprenditori che giovedì 16 e venerdì 17 dicembre 2021 incontreranno manager ed esperti di innovazione in arrivo dall’Italia e dall’estero all’interno dell’ottava edizione di Smau, in programma presso la Mostra d’Oltremare. Un appuntamento che torna in presenza nel capoluogo campano dopo un anno di tavoli di lavoro a distanza, portati avanti da remoto nella piattaforma Smau per favorire l’innovazione aperta tra startup e imprese. “Locomotiva del Mezzogiorno, l’ecosistema dell’innovazione campano ha visto una forte crescita nell’ultimo anno che lo conferma oggi tra i più dinamici a livello nazionale. Con l’edizione di Napoli vogliamo essere un riferimento per tutte le imprese che vogliono avviare attività di sviluppo, sia di prodotto che di processo, e portare sul mercato la vera innovazione. Per questo, tra i protagonisti della crescita dell’ecosistema italiano dell’innovazione i riflettori sono puntati sulle startup innovative campane, oggi pronte al dialogo e alla collaborazione non solo con le imprese del territorio, ma anche con player di livello nazionale e internazionale”, spiega Valentina Sorgato, amministratore delegato di Smau.
Ospiti internazionali e tour nella Apple developer academy, l’investimento nel territorio frutto dell’asse Napoli-Cupertino. Tra i tremila visitatori attesi nella due giorni di networking, tavole rotonde, visite guidate e live show, non mancheranno ospiti internazionali in arrivo dalla Francia come Impulse partners e Creative Valley, ma anche la delegazione del Québec presente a Roma, per scoprire l’ecosistema campano di startup e spin-off e allacciare nuove relazioni con imprenditori e dirigenti di enti locali. A questi si aggiungono anche aziende del calibro di Siram Veolia, Acea e Angelini solo per citarne alcune, in visita sul territorio per fare scouting di idee e progetti, ma anche per lo sviluppo di soluzioni pronte per essere rapidamente implementate in azienda. A favorire la contaminazione tra startup e innovatori saranno anche gli organismi di ricerca, gli incubatori e gli acceleratori campani, presenti tra cui Città della Scienza, In Cibum Lab, 012factory spa, Cio club Italia e Incubatore Sei, allo scopo di rispondere agli emergenti fabbisogni di innovazione da parte delle imprese. L’edizione di Smau Napoli prevede, inoltre, l’organizzazione di un tour alla Apple developer academy a San Giovanni a Teduccio, in collaborazione con l’Università Federico II e ad altre iniziative che negli ultimi anni si sono insediate in questo contesto innovativo grazie al supporto della Regione Campania. Dall’apertura della Developer academy di Napoli, nel 2016, su cui la big tech di Cupertino ha investito in programmi di formazione nelle aree della programmazione informatica, del design e del marketing, quasi 2.000 studenti da tutta Europa hanno avuto l’opportunità di partecipare e acquisire gli strumenti per trovare e creare lavoro nella crescente economia delle app iosS. Il tour nell’Academy è rivolto agli ospiti interessati a conoscere le attività e il modello dell’organizzazione per avviare nuove sinergie. La rapida crescita delle startup innovative campane nell’ultimo anno è anche frutto degli investimenti e degli strumenti messi in campo dalla Regione Campania per supportare le imprese ad affrontare le mutate condizioni di mercato globali attraverso un riposizionamento competitivo che assicuri la sostenibilità nel medio e lungo periodo.
“La partecipazione – commenta Valeria Fascione, assessore con delega alla Ricerca, Innovazione e Startup della Regione Campania – di una delegazione di corporate e operatori internazionali dimostra come le eccellenze innovative della nostra regione tra cui startup, spin-off ma anche distretti, aggregati e organismi di ricerca abbiano trovato in questo territorio terreno fertile per crescere e creare ecosistemi in grado di essere attrattivi per tutte quelle realtà. Si tratta di multinazionali e abilitatori dell’innovazione che, attraverso il modello dell’innovazione aperta vogliono aprire i propri orizzonti e stringere nuove collaborazioni”. “Smau Napoli – sottolinea – sarà l’occasione per presentare loro il meglio che questa regione è capace di offrire sia per quanto riguarda la qualità della proposta formativa, in grado di attrarre studenti da ogni parte del mondo e di prepararli a un futuro professionale nel mondo dell’innovazione, sia per quanto riguarda l’offerta di prodotti e servizi sviluppati dal nostro ecosistema dell’innovazione già pronti per essere implementati in azienda. Finalmente potremo tornare a vivere questo evento in presenza dando l’opportunità alle nostre imprese di stringere mani e sfruttare le numerose occasioni di incontro per sviluppare nuove relazioni con nuovi partner nazionali e internazionali” Nel programma di Smau live show, inoltre, sarà possibile conoscere le esperienze di innovazione di imprese e organizzazioni campane che riceveranno il Premio Innovazione Smau: una fonte preziosa di modelli da cui attingere e di partner – imprese, istituzioni e stakeholder del territorio – con cui affrontare insieme la sfida del cambiamento. I prossimi appuntamenti del Roadshow Smaui successivi appuntamenti del Roadshow Smau sono previsti per: Smau Taranto 27 gennaio 2022; Smau Palermo febbraio 2022; Smau Parigi 23-24-25 marzo 2022; Smau Berlino 27-28-29 aprile 2022; Smau Londra 25-26-27 maggio 2022; Smau Milano 11-12 ottobre 2022.