“Snag”, il robot che si ispira agli uccelli: aderisce ai rami come i pappagalli

29

Si chiama Snag, o afferratore aereo stereotipato ispirato alla natura, e’ un robot in grado di sedersi appollaiato come gli uccelli. Realizzato dagli stato della Stanford University e dell’Universita’ di Groningen, questo risultato e’ riportato sulla rivista Science Robotics. Il team, guidato da Mark Cutkosky e David Lentink, ha sviluppato un sistema in grado di imitare la capacita’ degli uccelli di posarsi sui rami, in ogni loro condizione di umidita’ o di presenza di muschi o germogli. “Dopo milioni di anni di evoluzione – osserva William Roderick, della Stanford University – gli uccelli fanno apparire il decollo e l’atterraggio estremamente semplici, anche se avvengono in condizioni particolari”. Il gruppo di ricerca ha esaminato e analizzato pappagalli nel loro ambiente per costruire SNAG, un robot in grado di appollaiarsi sui rami. Gli studiosi hanno usato la macchina per diversi tipi di disposizioni delle zampe degli uccelli e per misurare i microclimi in una foresta dell’Oregon. “Snag aderisce ai rami proprio come fanno i pappagalli – continua Roderick -. Il robot e’ stato anche in grado di catturare oggetti lanciati dagli sperimentatori”. Il gruppo di ricerca spiega che la ricerca ambientale potrebbe beneficiare di un sistema come Snag.