Società Dante Alighieri, appuntamento a Buenos Aires: primo congresso extraeuropeo

35

di Nicola Rivieccio

In occasione del 130° anniversario della sua fondazione, la Società Dante Alighieri celebra il suo 83° Congresso Internazionale per la prima volta al di fuori dell’Europa, in Argentina, dove si trovano 100 dei 482 comitati della sua rete in tutto il mondo. La Dante è uno strumento rinnovato e concreto per promuovere il mondo in italiano e il sistema italiano nel mondo.
L’83° Congresso Internazionale della Società Dante Alighieri, sotto l’alto patronato del presidente della Società Dante Alighieri Repubblica Italiana, è stata programma da giovedì 18 luglio a sabato 20 luglio presso l’Ateneo Cattolico argentino, a Buenos Aires.
L’appuntamento “Italia, Argentina, mondo: l’italiano ci unisce” apre all’incontro tra i due Paesi, con la la partecipazione del Presidente della Repubblica argentina, Mauricio Macri e del presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, con i suoi saluti in video ai partecipanti al Congresso.
Tra le numerose autorità italiane e argentina presenti il 18 luglio, la vicepresidente della Repubblica Argentina Gabriela Michetti, il ministro dell’istruzione, della cultura, della scienza e della tecnologia della Repubblica Argentina Alejandro Oscar Finocchiaro e il sottosegretario di stato del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ricardo Antonio Merlo.
Il sistema Italia è rappresentato anche attraverso il programma governativo “Vivere all’Italiana”, con il Ministero degli Affari Esteri e il Forum “Cult & Tech” Italia-Argentina, con l’agenzia locale Ice (Istituto per il Commercio Eestero) e il Ministero dello Sviluppo Economico italiano.
“Abbiamo bisogno di creare sempre di più, una rete di simpatia in Italia e nel mondo italiano”, ha detto il presidente della Società Dante Alighieri Andrea Riccardi, “Italsimpatia significa collegare i pezzi provenienti dall’Italia tramite la creazione di un sistema, la creazione di sinergie e progetti concreti di promozione dell’identità italiana. Vogliamo ascoltare e dialogare in un orizzonte internazionale, dove la Dante si presenta come un rinnovato strumento per promuovere il mondo in italiano e il sistema italiano nel mondo”.
Il Congresso è incentrato sulla promozione della cultura e la diffusione della lingua e della cultura italiana, crescita e sviluppo dell’Italia con le sue industrie culturali: editoria, cinema e audiovisivo, e città intelligenti.
In evidenza il valore di una buona comunicazione per l’immagine positiva dell’Italia grazie alla presenza del giornalista argentino Luis Novaresio, recentemente premiato con l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia, e dell’italiano Ferruccio De Bortoli con una “lectio magistralis”. Presente anche l’attore, produttore e regista Giulio Base.
Condivise, inoltre, le migliori pratiche della rete Dante per la promozione linguistica e culturale. Il 17 luglio, il PLIDA della Società Dante Alighieri ha dedicato un’intera giornata alla formazione degli insegnanti.
Sotto la bandiera dell’italiano che unisce, sabato 20 luglio la tavola rotonda Da Dante a Jorge Luis Borges, una conversazione tra il segretario generale della Dante, Alessandro Masi, il presidente del Fondazione e Museo Borges, Maria Kodama e il Presidente della Fondazione Sud, Juan Javier Negri.
Il 21 luglio il Presidente Andrea Riccardi inaugurerà la mostra Lucio Fontana. Le Origini, nella sede del Museo Castagnino di Rosario, città di origine dell’artista celebrato nel mondo per i suoi “tagli” e per lo spazialismo. La mostra, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali con la preziosa collaborazione del Centro de Estudios y el Archivo de la Comunicacion del Centro de Estudios y el Archivo de la Comunicación dell’Università di Parma, che fa parte del Comitato Dante de Rosario, è visitabile fino al 21 agosto 2019.
La Società Dante Alighieri, fondata nel luglio 1889 da un gruppo di intellettuali guidati da Giosuè Carducci, protegge e promuove la lingua e la cultura italiana nel mondo. La rete della Dante, con uffici in 80 paesi, è stata recentemente arricchita con l’apertura di una nuova sede a Doha, in Qatar, per rafforzare la presenza italiana nella regione un’area ad alta vocazione allo sviluppo. L’azienda ha inoltre inaugurato la nuova Scuola Italiana a Tirana, dove si trova il primo Centro Dante nel mondo, un’importante iniziativa per mantenere il legame storico tra l’Italia e l’Albania. Per l’83° Congresso Internazionale della Società Dante Alighieri – Italia, Argentina, mondo Italiano è possibile informarsi anche sul sito www.congressoladante.org, in italiano e spagnolo.