Solidarietà, a Salerno la XXXV edizione di Festinsieme: mano tesa alla Siria

22

Sabato 19 maggio, alle 19.30, presso l’Opera Salesiana di Salerno, prende il via la XXXV edizione di “Festinsieme”, la grande festa del quartiere Carmine e della città di Salerno che da oltre trent’anni è organizzata dai Salesiani in concomitanza della Festa di Maria Ausiliatrice. Sin dall’inizio, nel 1983, la Festa ha avuto subito un grande riscontro, caratterizzandosi per un programma ed una formula che nel corso degli anni non sono variati di molto, mantenendo salde le peculiarità di un cartellone senza eventi faraonici ma con grande partecipazione delle diverse realtà del territorio, con il coinvolgimento delle associazioni, del volontariato, delle attività produttive. Una Festa nata nel quartiere che con il tempo si è aperta all’intera città. “Da 35 anni, questa nostra Casa realizza un particolare momento in cui esprimere tutto ciò e far Festinsieme – spiega il direttore dell’Opera Salesiana di Salerno, don Pasquale Martino – Una settimana in cui raccogliere il cammino di un anno e condividere la strada percorsa. Una settimana in cui esprimere la fraternità e la gioia del ritrovarsi. Una opportunità per invitare amici e conoscenti a condividere qualcosa della nostra famiglia e del nostro modo di stare insieme. Una occasione per chiunque voglia vivere con noi un momento di gioia e di fraternità”. Non mancherà lo sforzo solidale: “Senza dimenticare – prosegue don Pasquale – la necessità di tener presente chi fa fatica ad avere le stesse possibilità di vivere nella serenità e nella gioia. In quest’ottica ci piacerà esprimere la consueta vicinanza al nostro Centro di Ascolto e ai suoi utenti e, soprattutto, recuperare e rafforzare quel gemellaggio che da un po’ di anni abbiamo realizzato con la Siria”. Il Centro di Ascolto don Bosco intercetta vecchie e nuove povertà del vasto e popoloso quartiere di Salerno, mentre con i salesiani della Siria – rimasti in Medio Oriente a dare aiuto e conforto alla popolazione martoriata dalla guerra – da Salerno si è da tempo stabilito un ponte solidale. Una grande tavolata dove siederanno tutte insieme le famiglia, si svolgerà domenica 20 maggio alle 13, per “Happy Family”, una conviviale che darà alle famiglie del quartiere e non solo di consumare insieme i pasti e di far festa insieme con giochi e momenti di condivisione.

La solenne processione di Maria Ausiliatrice, durante la quale le statue della Madonna e di San Giovanni Bosco vengono portate a spalla dai giovani per le strade del quartiere, si svolgerà domenica 27 maggio alle ore 19.00. Nel ricco cartellone momenti per tutta la famiglia, tutte le sere, infatti, sono previsti momenti di festa e di spettacolo, con musica, danza, degustazioni. Nella settimana di festa tanti gli eventi: dal torneo Enzo Raso alla rassegna di danza “Sorridanza”, i concorsi canori “Don Bosco Young contest” e “San Romolino”, l’esibizione del coro “Vocinsieme”, poi giochi, stand, degustazioni, teatro. Info e programma su www.salerno.donboscoalsud.it e sulla pagina Facebook Oratorio Salesiano Don Bosco Salerno.