Soluzioni hi-tech. 25mila euro per le PMI

49

Contributi fino a 25mila euro per esperimenti innovativi da parte di Pmi che dimostrano expertise tecnologica, innovazione e qualità nell’area del “Future Internet” (per esempio in settori come Contributi fino a 25mila euro per esperimenti innovativi da parte di Pmi che dimostrano expertise tecnologica, innovazione e qualità nell’area del “Future Internet” (per esempio in settori come wired and wireless IP, networks e cloud computing). A metterli a disposizione è il nuovo bando attivato dalla Commissione europea nell’ambito del progetto Fed4Fire, finalizzato a promuovere nuovi approcci produttivi e occupazionali legati al web. L’obiettivo è rendere le infrastrutture che partecipano al progetto più facilmente e più direttamente accessibili per la realizzazione di interventi hi-tech da parte delle piccole imprese.Ma chi può accedere ai finanziamenti? Le proposte possono essere sottoscritte da soggetti ammissibili alla partecipazione del Settimo Programma di lavoro della Commissione europea (FP7); Pmi, secondo la definizione usata dalla Comunità europea; soggetti singoli. Uno stesso soggetto può sottoscrivere anche più proposte. Per partecipare al bando gli interventi devono presentare un certo grado di innovazione industriale o scientifica, con un appropriato livello di complessità e devono inoltre essere considerati rilevanti dalla Federazione Fed4FIRE. Il finanziamento massimo previsto per ogni esperimento è pari a 25mila euro, cifra cui può essere aggiunto un ulteriore contributo di 10mila euro al partner del Consorzio Fed4Fire che assume il ruolo di capofila del progetto in termini di supporto all’esperimento. Le spese ammissibili comprendono i costi del personale, i costi diretti e indiretti. Due le scadenze previste: 26 marzo per la verifica di fattibilità del progetto (17, orario di Bruxelles) e 2 aprile per la chiusura del bando (sempre alle 17).