Somma Vesuviana, Piano urbanistico in dirittura d’arrivo: era atteso da 38 anni

41
In foto una veduta di Somma Vesuviana

“Siamo ad una svolta e dopo 38 anni Somma Vesuviana avvia così definitivamente l’iter che porterà alla realizzazione e approvazione del Puc, uno strumento urbanistico molto atteso da Somma Vesuviana in quanto consentirà di pianificare lo sviluppo economico del paese. Nei prossimi giorni firmeremo il contratto con la MATE, la società che ha l’incarico di elaborare il Puc”. Ad affermarlo è Elena Di Marzo, Aasessore all’Urbanistica, Sviluppo e Recupero Periferie, Politiche Energetiche ed Edilizia Privata del Comune di Somma Vesuviana.
Il Piano Urbanistico omunale è uno strumento di gestione del territorio comunale italiano, composto da elaborati cartografici e tecnici oltre che da normative (legislazione urbanistica) che regolano la gestione delle attività di trasformazione urbana e territoriale del Comune di pertinenza, in questo caso Somma Vesuviana. “È risultato indispensabile – continua Di Marzo – portare avanti il lavoro del Documento d’indirizzi, strumento che fissa le finalità generali della nuova pianificazione. Per la prima volta, dunque dopo ben 38 anni avremo un nuovo strumento urbanistico che potrà rappresentare la base sulla quale costruire lo sviluppo economico. Il Puc andrà a sostituire un Piano Regolatore datato 1983, oramai desueto e non più idoneo a soddisfare le esigenze della collettività locale per una Somma moderna.L’obiettivo dell’Amministrazione guidata dal sindaco Salvatore Di Sarno è creare una pianificazione ampia che guardi ad uno sviluppo completo del paese in tutti i vari settori. Servizi in tutti i quartieri, anche aree sportive, ma soprattutto riqualificazione e rilancio delle attività produttive”.