“Sono da Minha Terra”: concerto organizzato dall’Ambasciata del Portogallo in Italia

46
In foto Francisco Ribeiro Telles

L’Ambasciata del Portogallo a Roma di cui Sua Eccellenza l’Ambasciatore Francisco Ribeiro Telles  ha avuto recentemente il piacere di invitare ad assistere al concerto “Sons da Minha Terra” (“Suoni della mia terra”), con composizioni originali del pianista Pedro Emanuel Pereira, il cui programma è stato selezionato per i festeggiamenti del 10 giugno a Roma. Il concerto è stato disponibile a partire dal 10 giugno alle ore 17.30 fino alle 17.30 del 12 giugno, qui e sulla nostra pagina Facebook (https://www.facebook.com/ambasciataPTroma). Considerato uno dei più importanti pianisti della sua generazione, Pedro Emanuel Pereira presenta la sua arte e visione del mondo, modellata dal percorso di successo che ha finora accompagnato la sua carriera nella musica erudita. A partire dal suo approccio nei confronti di uno strumento che venera, è grazie ai tasti di un pianoforte che riesce a rendere reali il vissuto, le storie e la cultura musicale portoghese, che traspare dalla brillante poesia e dai differenti stili che esplora. Diplomato con menzione d’onore presso il Conservatorio di Mosca e presso il Conservatorio di Amsterdam, Pedro Emanuel Pereira ha vinto numerose competizioni pianistiche internazionali. Dopo il sucesso del suo primo disco “Russian Journey”, dedicato alle opere dei compositori russi Sergej Rachmaninov e Sergej Prokof’ev, il pianista ha presentato per la prima volta il suo lato più intimo e nascosto, in un disco dedicato exclusivamente a opere originali di sua composizione. Nell’album “Sons da Minha Terra” (Suoni della mia terra), Pedro Emanuel Pereira, esplora con rara maestria il rapporto tra improvvisazione e composizione, con un nuovo approccio che unisce reminiscenze della musica tradizionale portoghese alla musica di tradizione erudita e classica. In questo modo, “Sons da Minha Terra” rivela un diverso modo di comporre e improvvisare, con differenti motivi, differenti influenze, e differenti percorsi.