Sono solo fantasmi, anteprima a Napoli della horror-comedy di Christian De Sica

193

di Maridì Vicedomini

E’ stato presentato questa mattina al cinema Metropolitan di Napoli “Sono solo Fantasmi”, l’ultimo film di Christian De Sica che lo vede in duplice veste di protagonista e regista con il prezioso supporto del figlio Brando, laureato in regia presso l’Università di Los Angeles. Il film, che rappresenta una novità assoluta nella filmografia di De Sica, essendo una “Horror Comedy” sarà proiettato in anteprima nazionale questa sera nel capoluogo campano ed offre uno spaccato della società napoletana che si dissocia dai clichè di “camorra” e di delinquenza che dipingono la città come il “regno della malavita” organizzata. Girato interamente a Napoli, a parte due scene iniziali effettuate nella casa romana di De Sica e nelle stradine poco distanti, la pellicola narra la vicenda di Thomas (Christian De Sica) ex mago in crisi e Carlo (Carlo Buccirosso), napoletano, sposato con una milanese figlia di un miliardario ed a loro sottomesso, due fratellastri che si rincontrano dopo molti anni a Napoli per la morte del padre Vittorio, incallito giocatore e donnaiolo. In quella occasione, Thomas e Carlo scoprono di avere un terzo fratello di nome Ugo (Gianmarco Tognazzi), apparentemente un po’ tonto ma in realtà un piccolo genio.
L’eredità agognata da Thomas e Carlo sfuma a causa dei debiti del padre e i tre fratelli hanno una grande idea: sfruttare la superstizione e credulità napoletana, diventando degli “acchiappa fantasmi”. Ma proprio quando l’attività sembra avere molto successo, lo spirito del padre Vittorio s’impossessa del corpo di Carlo. Thomas e Carlo si convincono allora della reale esistenza dei fantasmi ed inconsapevolmente con la loro impresa insieme ad Ugo, hanno risvegliato il fantasma della Janara, una terribile strega che minaccia di distruggere Napoli. Alla fine, con l’aiuto del padre, i tre fratelli tenteranno di salvare la città. “Avevo in mente di fare un film “Horror Comedy” ha detto De Sica, ed avevo chiesto al produttore di trovare i diritti del film “L’Oscar Insanguinato” per fare un remake dello stesso. Volevo creare una storia con Massimo Boldi-co-protagonista, di due attori ormai falliti che vanno in giro a uccidere i giornalisti e i critici di cinema. Purtroppo i diritti non si riuscivano a trovare ed allora Guaglianone e Menotti mi hanno proposto un soggetto dal titolo “Sono Solo Fantasmi” che coniugava due generi distanti, l’Horror e la Comedy. A tal punto con Andrea Bossi e Luigi di Capua abbiamo scritto la sceneggiatura e abbiamo iniziato a girare il film che ha avuto una lavorazione di circa otto settimane. Nel film ci sono molti riferimenti alle opere di papà, anche se questo lavoro non vuole essere un omaggio alla sua grandissima arte”. Ed a proposito della scelta nel cast di Carlo Buccirosso e di Gianmarco Tognazzi, De Sica si è così espresso: “Carlo Buccirosso è un attore di grande calibro; finalmente ho realizzato il mio sogno di averlo in un mio film. Lui è un attore che come tutti i napoletani evidenzia una marcia in più rispetto agli altri artisti italiani. Nella fattispecie Buccirosso interpreta due personaggi: uno milanese e uno napoletano ed io addirittura lo sdoppio in una scena in cui il fantasma di nostro padre si impossessa di lui e parla con la mia voce. Gianmarco Tognazzi invece ha proseguito De Sica – riveste un ruolo molto diverso da quelli da lui interpretati fino ad ora; ed ancora, da menzionare, nel cast del film, due giovani rivelazioni quali Francesco Bruni e Valentina Martone che parlano in lingua puteolana. Infine un ringraziamento particolare vanno ai miei due figli, Brando e Maria Rosa stilista che ha collaborato nella realizzazione dei costumi di scena”.