Sorbillo, stoccata contro il Museo della Pizza di New York

72
In foto Gino Sorbillo

“Mi auguro che nel museo della pizza di New York la pizza napoletana sia stata presa nella dovuta considerazione per la sua importanza e, soprattutto, per essere l’unica a poter vantare trecento anni di anzianità. La nostra è la ‘Bibbia delle pizze’, quella da cui tutte le altre hanno avuto origine. Dispiace che in occasione dell’apertura gli organizzatori non abbiano pensato di invitare o coinvolgere i pizzaioli di Napoli tantomeno le associazioni di categoria. Non vogliamo essere presuntuosi ma ci devono riconoscere la paternità della pizza, nostro vanto e tradizione, che non abbiamo nessuna intenzione di farci rubare. Fino a quando non vedremo che in quel museo venga riconosciuto il giusto valore alla pizza napoletana non daremo alcun appoggio a questa iniziativa”. Queste le parole del pizzaiuolo Gino Sorbillo che già in passato aveva espresso riserve sull’iniziativa.