Sorrento, si dimette l’assessore indagato

65

Raffaele Apreda, assessore ai Lavori Pubblici e ai servizi cimiteriali del comune di Sorrento, ha annunciato le sue dimissioni in seguito all’inchiesta che lo vede accusato di corruzione e falso per la concessione di nicchie del locale cimitero. Con lui sono finiti sotto accusa anche due dipendenti comunali. Le indagini, ancora in corso, sono state condotte dalla polizia di Sorrento, coordinate dal commissario Antonio Vinceguerra. “Dopo qualche giorno di riflessione – ha scritto sulla sua pagina Facebook Apreda – stamane ho presentato al sindaco le mie dimissioni dalla carica di assessore della città di Sorrento. Le indagini in corso sul mio conto riguardano reati di una gravità inaudita quali la corruzione e la concussione, reati a cui sono naturalmente e assolutamente estraneo”. Il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, ha espresso profonda fiducia nell’operato di Apreda.