Sorrento, strisce blu: da oggi il parcheggio si paga con le app scaricabili dal telefonino

19

Utilizzare app scaricabili sul proprio smartphone per sostare con l’auto a Sorrento, negli spazi delimitati dalle strisce blu. Da oggi è possibile grazie ad una convenzione tra l’amministrazione comunale e cinque società, attraverso un protocollo firmato dal dirigente del II Dipartimento, Rosa Russo.
La tariffa di sosta nelle aree a pagamento, in alternativa all’utilizzo dei parcometri, potrà quindi essere corrisposta anche utilizzando le app di Easypark, Tabnet Servizi in Rete 2001, Phonzie, Dropticket e MyCicero, disponibili per sistemi operatativi iOS o Android.
“Un altro passo i davanti per una città sempre più smart – sottolinea il sindaco, Massimo Coppola – I vantaggi dell’utilizzo delle app sono infatti molteplici, a partire dal fatto che l’area di sosta e la relativa tariffa vengono visualizzate automaticamente tramite geolocalizzazione, per proseguire con possibilità di prolungare la durata della sosta direttamente dal cellulare”.
A fronte di una commissione a carico dell’utente, da corrispondere alla società che eroga il servizio, sarà possibile usufruire di una valida alternativa all’utilizzo delle colonnine dei parcometri.
“Si tratta di una importante novità per cittadini e visitatori – spiega l’assessore alla Mobilità, Gianluigi De Martino – Gli agenti della polizia locale avranno a disposizione palmari per verificare se le auto in sosta hanno corrisposto o meno quanto dovuto per parcheggiare nelle strisce blu Il tutto si traduce in un maggiore comodità per l’utenza, in termini di facilità e di velocità delle operazioni di pagamento”.