Sostegno al turismo: ecco il fondo unico di settore da 120 milioni

440

Sostegno al turismo: uno dei settori messi in ginocchio dalla pandemia sanitaria. Non mancano le opportunità per le aziende del settore per accedere a risorse destinate a migliorare l’offerta turistica e, soprattutto, a risollevare le sorti delle imprese ancora in difficoltà. 

È questo l’argomento della rubrica Time Vision L’incentivo del lunedì di questa settimana. 

Sono 120 i milioni di euro che compongono l’annualità 2022 del Fondo Unico Nazionale per il Turismo. Il fondo, istituito con la legge di Bilancio per quest’anno, ha un duplice obiettivo

  • l’adozione di misure di salvaguardia per gli operatori economici del settore in grado di valorizzare le potenzialità del comparto di fronte agli effetti di crisi sistemiche o settoriali, concentrando le misure in favore degli operatori per i quali permangono condizioni che limitano l’ordinaria possibilità di svolgimento delle attività produttive e lavorative;
  • e la promozione di politiche di sviluppo del turismo in grado di produrre positive ricadute economiche e sociali sui territori interessati e per le categorie produttive e sociali coinvolte.

La distribuzione delle risorse per le imprese turistiche

Il fondo unico per il turismo di parte corrente sarà, infatti, operativo fino al 2024 e, nello specifico prevede:

  • altri 120 milioni di euro per il 2023
  • e 40 milioni di euro per il 2024

A questi fondi, poi, vanno aggiunti i circa 4 miliardi di euro che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza assegna al comparto e alla digitalizzazione dell’offerta turistica della penisola.

Spazio agli eventi

Anche gli eventi sono stati uno dei comparti che continuano a subire le conseguenze delle limitazioni sociali previste dalla misure di contenimento della pandemia. Questo è il motivo per cui la manovra di bilancio istituisce un secondo fondo, destinato questa volta agli eventi e alla promozione territoriale. 

Si tratta di un fondo, in conto capitale, operativo fino al 2025, e con le risorse così distribuite:

  • 50 milioni di euro per l’anno 2022,
  • 100 milioni di euro per l’anno 2023
  • e 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025

Come aderire al fondo? 

Le imprese turistiche interessate ad accedere ad uno dei fondi, oppure ad entrambi, devono presentare un piano dettagliato con il quale sono individuati gli interventi e i soggetti attuatori con indicazione:

  • dei codici unici di progetto, 
  • le modalità di monitoraggio degli interventi, 
  • il cronoprogramma procedurale
  • con i relativi obiettivi determinati in coerenza con gli stanziamenti

Qui i dettagli.

Per maggiori informazioni: www.timevision.it