Sostenibilità tra energia e lavoro

16

a cura di Costantino Formica

La prossima edizione di EnergyMed (9-10-11 Aprile, ottava edizione, Napoli-Mostra d’Oltremare) promette di diventare tra gli eventi a più alto tasso di innovazione di tutto il

a cura di Costantino Formica

La prossima edizione di EnergyMed (9-10-11 Aprile, ottava edizione, Napoli-Mostra d’Oltremare) promette di diventare tra gli eventi a più alto tasso di innovazione di tutto il panorama fieristico-espositivo nazionale, almeno in questo frangente del 2015. Si parla di interruttori intelligenti, costruzioni a prova di terremoto, bici piccole e comode come trolley e poi le città ad alta sostenibilità ambientale, grazie alle tecnologie d’avanguardia, l’energia in tutte le salse, da quelle tradizionali e quelle avanzate, grazie ad una crescente introduzione di innovazione, non solo tecnologica e meccanica ma anche gestionale, la mobilità sostenibile, l’informatica e i software di ultimissima generazione che vengono utilizzati nella progettazione di edifici gestiti in maniera integrata ed avanzata. E la tecnologia applicata all’ambiente è di fatto sempre più diffusa ed apprezzata, con costi diretti non elevati ma altissima capacità di far recuperare i costi mai calcolabili della distruzione di interi territori ed ecosistemi; applicare l’innovazione alla gestione del ciclo dei rifiuti è da molti anni a questa parte, in fase di crescente diffusione: ad EnergyMed, ad esempio, verrà presentata una modalità a disposizione di cittadini e comuni per favorire, a costi controllati ed in maniera efficiente, il ciclo della differenziata, nientedimeno attraverso l’uso dello smartphone. E’ avvenuta in silenzio ma non è sfuggita a nessuno la rivoluzione in atto da almeno una decina d’anni della modalità di offrire e domandare impiego: i portali che offrono lavoro non si possono più contare e la possibilità di candidarsi, attraverso la presentazione on-line del proprio Cv. È ormai una modalità offerta da tutti, tra imprese, istituzioni ed organismi vari e anche le modalità di trasferimento delle competenze specifiche si adeguano. Alla prossima.