S&P, Pil Italia a +1,3% nel 2017

36

(ANSA) – MILANO, 30 MAR – Trainato da una “ripresa crescente dei consumi”, il Pil in Italia secondo Standard & Poor’s è destinato nel 2016 ad attestarsi sul +1,1%, per crescere ulteriormente nel 2017 a +1,3%. Queste le previsioni dell’agenzia di rating, che ha diffuso oggi le stime di Pil, disoccupazione e inflazione per il 2016-2017 riferite all’eurozona.
    S&P rileva che il tasso di disoccupazione in Italia, da novembre 2015 a marzo 2016 è passato dal 12,1% all’11,9%. A fine 2016 dovrebbe attestarsi sull’11,8%, per poi scendere ulteriormente al 10,2% nel 2017.
    Il tasso di inflazione, invece, che oggi è dello 0,1%, nel 2017 dovrebbe crescere fino al +1,2%.
    Complessivamente, nell’eurozona Standars & Poor’s prevede un tasso medio di crescita per il 2017 dell’1,6%, con queste differenze paese per paese: +2,3% in Spagna, +1,9% in Olanda, +1,7% in Germania, +1,6% in Belgio, +1,5% in Francia, +1,3% in Italia.
   

(ANSA) – MILANO, 30 MAR – Trainato da una “ripresa crescente dei consumi”, il Pil in Italia secondo Standard & Poor’s è destinato nel 2016 ad attestarsi sul +1,1%, per crescere ulteriormente nel 2017 a +1,3%. Queste le previsioni dell’agenzia di rating, che ha diffuso oggi le stime di Pil, disoccupazione e inflazione per il 2016-2017 riferite all’eurozona.
    S&P rileva che il tasso di disoccupazione in Italia, da novembre 2015 a marzo 2016 è passato dal 12,1% all’11,9%. A fine 2016 dovrebbe attestarsi sull’11,8%, per poi scendere ulteriormente al 10,2% nel 2017.
    Il tasso di inflazione, invece, che oggi è dello 0,1%, nel 2017 dovrebbe crescere fino al +1,2%.
    Complessivamente, nell’eurozona Standars & Poor’s prevede un tasso medio di crescita per il 2017 dell’1,6%, con queste differenze paese per paese: +2,3% in Spagna, +1,9% in Olanda, +1,7% in Germania, +1,6% in Belgio, +1,5% in Francia, +1,3% in Italia.