Space Cargo Unlimited presenta la prima fabbrica nello spazio

31

Durante la New Space Europe Conference in Lussemburgo, Nicolas Gaume, Ceo e co-fondatore di Space Cargo Unlimited, e Karine Courtin, membro del Consiglio di Amministrazione, salgono sul palco per illustrare l’ambizioso progetto dell’azienda di sfruttare l’immenso potenziale della produzione nello spazio a favore della Terra. Completamente autonoma, senza astronauti a bordo, REV1 è la fabbrica del futuro che viaggia nell’orbita terrestre bassa. Con REV1, Space Cargo Unlimited (SCU) fornirà alle aziende una piattaforma autonoma per produrre nello spazio. Space Cargo Unlimited, fondata nel 2014, è il primo operatore commerciale privato in Europa per la produzione nello spazio, che apre la strada alla valorizzazione del potenziale commerciale dell’orbita terrestre bassa.

REV1 mette a disposizione una piattaforma accessibile, affidabile e conveniente per la prossima rivoluzione industriale “Industria 5.0”. REV1 è stato progettato per essere riutilizzabile per un massimo di 20 missioni e sarà operativo alla fine del 2025. Il veicolo e i suoi carichi utili rimarranno nello spazio per una durata di 2 o 3 mesi a missione.

“Questo è un viaggio incredibile che Space Cargo Unlimited ha iniziato sette anni fa. Non esiste un pianeta B, per questo noi vogliamo creare un futuro migliore per la Terra aiutandola ad accelerare la produzione spaziale a beneficio dell’umanità. Sono molti i settori industriali che ne trarranno beneficio, tra cui le biotecnologie, i prodotti farmaceutici, l’agricoltura e i nuovi materiali”. Ha dichiarato Karine Courtin membro del Consiglio di Amministrazione di Space Cargo Unlimited.

(Fonte: Teleborsa.it)