Spagna, quattro studenti di Siena si piazzano al secondo posto nella “Service Design Challenge”

30

Quattro studenti dell’Università di Siena vincono il secondo posto della “Student Service Design Challenge 2022” che si è tenuta a Barcellona in occasione dell’evento internazionale “Barcelona Design Week”. Leonardo Bindi, Anna Caponi, Lisa Lazzarotto e Giulia Teverini, studenti del corso di laurea magistrale in Strategie e tecniche della comunicazione del Dipartimento Scienze sociali, politiche e cognitive, sotto la guida della professoressa Patrizia Marti, si sono aggiudicati la medaglia d’argento nella Challenge internazionale organizzata da Philips Experience Design e Service Design College in collaborazione con Ikea, IBM e Ellen MacArthur Foundation.

Tra i 92 team partecipanti e provenienti da tutto il mondo, il team dell’Università di Siena ha conquistato la giuria, riunitasi in occasione della “Barcelona Design Week”, che si è tenuta il 17 giugno nella città spagnola, con “Noce” un progetto concreto e innovativo.

“Noce. Promoting artisanal and sustainable fishing”, questo il titolo completo del progetto, si propone l’obiettivo di costruire un nuovo mercato per fornire un servizio phygital – fisico e digitale – composto da un “fish hub” e un e-commerce, capace di costruire una relazione diretta, ad esempio, tra pescatori e i proprietari di servizi di ristorazione.

Il servizio, partendo da una solida integrazione tra aspetti sociali, economici ed ecologici, è stato progettato per supportare la pesca su piccola scala ipotizzandone l’uso nella laguna di Venezia. Dopo una prima scrematura sono stati 28 i team arrivati alla fase finale, e proprio il team dell’Università di Siena si è aggiudicato il secondo scalino del podio; vincitore è stato il team di studenti canadesi dell’Università Ocad di Toronto.

“Sebbene impegnativo, questo concorso ci ha permesso di saperne di più sul processo di progettazione, di essere coinvolti e di mettere subito in pratica ciò che stavamo imparando. – hanno detto i premiati nel loro saluto – Apprezziamo molto il contesto internazionale e stimolante in cui siamo stati immersi in questi ultimi mesi. Ringraziamo l’Università di Siena per questa opportunità”.

Alla competizione hanno partecipato le migliori scuole di design e università, che hanno lavorato per oltre cinque mesi utilizzando creatività e abilità per presentare al contest servizi innovativi e incentrati sulle persone.