Spazio, prima radiografia di una supernova: ecco come evolve l’esplosione delle stelle

110

Prima radiografia di una supernova ricca di calcio, una stella morente che, esaurito il proprio combustibile nucleare, da’ vita a una delle esplosioni piu’ violente del cosmo. E’ descritta nello studio pubblicato sulla rivista The Astrophysical Journal da un gruppo di circa 70 astronomi di 15 Paesi diversi, coordinati dalla Northwestern University americana. La supernova ricca di calcio, denominata ‘SN2019ehk’, e’ stata osservata nel 2019 sotto forma di un puntino arancione: e’ esplosa nella galassia Messier 100 (M100), a circa 55 milioni di anni luce dalla Terra. Secondo gli autori dello studio, all’incirca la meta’ del calcio dell’universo, compreso quello di denti e ossa del corpo, e’ prodotto negli ultimi sussulti di stelle morenti. Quando una supernova esplode, infatti, dissemina nel cosmo una miriade di elementi chimici, che costituiscono i semi di nuove stelle. In questo caso, in particolare, gli astronomi hanno osservato una inconsueta produzione di calcio. Le osservazioni ai raggi X hanno rilevato una stella molto compatta, che emette insieme al calcio uno strato esterno di materiale gassoso. Si tratta, spiegano, di esplosioni stellari molto rare. Rimangono ancora ignoti, infatti, la natura di queste supernove e il meccanismo con cui producono calcio, probabilmente legato a reazioni chimiche innescate dalle elevate temperature e pressioni generate dall’esplosione. “Prima di questo evento avevamo solo informazioni indirette su come poteva apparire una supernova ricca di calcio”, ha spiegato Raffaella Margutti, della Northwestern University, tra le autrici della ricerca. L’osservazione, conclude, “permettera’ adesso di comprendere meglio gli stadi finali della vita di queste supernove”.