Spazio, scoperta un’antica galassia dietro un ammasso stellare

1565

Studiare un ammasso di stelle nella Via Lattea e scoprire che, proprio dietro di esso, c’è una piccola e antichissima galassia mai osservata prima. E’ quanto accaduto al team di ricercatori guidati da Luigi Bedin dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) analizzando immagini del telescopio spaziale Hubble di Nasa ed Esa centrate sull’ammasso stellare Ngc 6752. L’obiettivo del team di ricerca era quello di osservare le proprietà delle nane bianche, stelle estremamente deboli ed antiche che costituiscono i nuclei di astri simili al nostro Sole nella fase finale della loro evoluzione e grazie ad esse misurare poi l’età dell’ammasso globulare stesso. Sorprendentemente pero’ i ricercatori hanno individuato un vasto gruppo di stelle antichissime, con una eta’ comparabile a quella dell’Universo. Quel gruppo di stelle, denominato Bedin 1, si e’ rivelato in realta’ una piccola galassia: la galassia nana piu’ isolata mai scoperta, trovandosi a 30 milioni di anni luce da noi e a circa 2 milioni di anni luce dalla “vicina” galassia NGC 6744. “Questa e’ stata una scoperta davvero fortuita, poiche’ poche immagini di Hubble sono cosi’ profonde e coprono una cosi’ piccola area del cielo”, commenta Bedin, ricercatore dell’INAF a Padova. “Siamo rimasti davvero sorpresi di scoprire che quel gruppo di stelle era in realta’ una galassia piccola ed estremamente antica: praticamente uno dei piu’ antichi fossili dell’universo mai osservati”, aggiunge.