Speleologa precipita nella grotta più profonda della Puglia: recuperata dopo 24 ore

33

E’ stata recuperata la speleologa infortunatasi ieri nella grotta Rotolo nel territorio di Monopoli, nel Barese. Lo rende noto il Soccorso alpino e speleologico Puglia. “I tecnici dopo aver operato ininterrottamente dalla serata di ieri, hanno consegnato – e’ scritto nel comunicato – Emanuela alle cure dei 118”.
La speleologa di 41 anni era caduta nella grotta Rotolo, la più profonda (oltre 120 metri di profondità) della Puglia che si trova a Monopoli, nel barese. La donna ha riportato la frattura di un braccio. Per salvarla si sono adoperati più di 40 tra tecnici, medici e operatori sanitari del soccorso alpino e speleologico provenienti da Puglia, Basilicata e Campania. La donna, a quanto si apprende, è in buone condizioni di salute e dalla mezzanotte scorsa su una barella è iniziato il percorso di risalita lungo circa 700 metri. I tecnici disostruttori del soccorso speleologico hanno lavorato per allargare la parte iniziale della grotta e consentire il passaggio della barella.