Speronano carabinieri con auto rubata

26

Siena, 5 gen. – (AdnKronos) – A bordo di un’auto rubata speronano una vettura dei carabinieri: arrestati dopo un inseguimento a Poggibonsi (Siena) due giovani con numerosi precedenti penali, in giro di notte con l’obiettivo di compiere furti e rapine. Ieri sera intorno alla mezzanotte i militari in servizio di controllo del territorio della Val d’Elsa, in particolare delle zone isolate e periferiche, hanno notato una Fiat Tipo bianca con due persone a bordo aggirarsi nella frazione di Bellavista.

Dopo aver accertato che l’auto era stata rubata alcuni giorni prima a Napoli, i carabinieri hanno deciso di fermarla per identificare i passeggeri. Compresa l’intenzione dei militari, il conducente dell’auto rubata ha iniziato una fuga che da Bellavista è terminata in via Santa Caterina a Poggibonsi, dove ad attenderli si era posizionata una pattuglia del nucleo radiomobile della compagnia Valdelsana, allo scopo di sbarrargli la strada ed evitare che la corsa proseguisse nel centro abitato.

I due malviventi hanno speronato l’auto dei carabinieri terminando così la loro folle corsa. I due passeggeri, M.R., 23 anni, pregiudicato, e E.G., 17 anni, anche lei con precedenti penali, entrambi nati e residenti nella provincia di Napoli, sono stati arrestati: l’uomo è stato condotto nel carcere di Siena e la ragazza minorenne in una struttura protetta in Toscana.

A bordo dell’auto rubata è stata rinvenuta una pistola scacciacani priva di tappo rosso, del tutto simile ad un’arma vera. Secondo gli investigatori, i due arrestati probabilmente avevano intenzione di compiere furti o rapine in Val d’Elsa. Le indagini proseguono per capire se con la medesima arma i due abbiano commesso altri reati prima di essere arrestati.

Da ulteriori accertamenti alla banca dati delle forze dell’ordine è emerso che a carico dei due novelli arrestati pendevano provvedimenti di custodia cautelare emessi in precedenza per reati legati allo spaccio di droga.