Spionaggio: Riesame, ‘condotte Biot lesive sicurezza nazionale’

30

Roma, 3 giu. (Adnkronos) – Le condotte poste in essere da Walter Biot “erano lesive in concreto degli interessi protetti delle norme indicate tra cui la sicurezza nazionale”. E’ quanto scrivono i giudici del tribunale del Riesame di Roma nelle motivazioni con cui hanno confermato il carcere per l’ufficiale della Marina arrestato dai Ros lo scorso 30 marzo per spionaggio mentre passava documenti segreti a un ufficiale russo. Nel provvedimento, che conferma l’impianto accusatorio della Procura di Roma, con l’indagine condotta dal pm Gianfederica Dito, si fa riferimento al fatto che Biot avesse il Nos (Nulla osta di segretezza, ndr.) “elevato, il più alto previsto” e che le notizie procacciate da Biot rientravano tra quelle classificate “Nato Secret” e “Nato Confidential” e “riservatissime”.