“Sport Missione Comune”, bando da 100 milioni di euro per riqualificare gli impianti

60

Costruire, ristrutturare, potenziare. Sono queste le storiche parole chiave del bando “Sport Missione Comune”, cui si aggiunge quest’anno il termine riqualificare: ovvero l’obiettivo principale dell’edizione 2018 dell’iniziativa portata avanti dall’Istituto per il Credito Sportivo e dall’Anci per migliorare l’impiantistica sportiva anche scolastica dei comuni italiani. Oggi a Roma è arrivata la firma del presidente Ics, Andrea Abodi, e del vicepresidente vicario dell’Associazione nazionale comuni italiani, Roberto Pella. Nel dettaglio il bando prevede lo stanziamento a partire dal 5 luglio di 100 milioni a tasso zero per Comuni e città Metropolitane. Ciascun mutuo, che avrà la durata di 15 anni, potrà godere del totale abbattimento del tasso fino all’importo di 2 milioni mentre la parte eccedente godra’ di tassi fortemente agevolati.
I fondi verranno così ripartiti: un terzo per gli interventi realizzati dai Comuni fino a 5mila abitanti, un terzo per i Comuni non capoluogo fino a 100mila abitanti e unioni di Comuni o Comuni in forma associata (per ciascun soggetto importo massimo complessivo 4 milioni), infine un terzo per Comuni capoluogo, Città Metropolitane e Comuni superiori a 100mila abitanti (importo massimo complessivo pari a 6 milioni). Ciascun soggetto può presentare più richieste di mutuo.
Con i precedenti bandi sono stati aperti oltre 2mila cantieri in tre anni e Ics vuole proseguire su questa strada di innovazione e riqualificazione: l’obiettivo di “Sport Missione Comune” è proprio consentire a tutti i Comuni italiani di avere a disposizione impianti moderni, funzionali e in condizioni di massima sicurezza.