Sport, prevenzione e salute, Sanofi fa squadra con Tennis&Friends

14

ROMA (ITALPRESS) – Mai come oggi prevenzione e salute sono al centro dell’attenzione e del dibattito pubblico. L’impatto della pandemia ha prodotto effetti devastanti sugli interventi programmati, sui controlli medici periodici, su screening e prevenzione, sui calendari delle vaccinazioni di routine di bambini, adolescenti ed adulti. Nella popolazione anziana, quella messa più a rischio dall’ondata di Covid, gli effetti sono stati, se possibile, ancora più accentuati. Un terreno da recuperare, un’enorme sfida e allo tempo stesso una grande opportunità da cogliere: quella di migliorare efficacia ed efficienza del sistema sanitario del nostro Paese. Per questo scendere in campo con Tennis & Friends, oggi e domani, per il terzo anno consecutivo, acquista per Sanofi un valore ancora più profondo. In questa 11^ edizione il Villaggio della Salute e dello Sport prevede infatti molte iniziative sportive, educative e ricreative ma soprattutto ben 30 aree specialistiche dedicate a consulti medici e prestazioni gratuite, coordinate e presidiate da professionisti provenienti da strutture sanitarie di assoluta eccellenza, supportate da molte società scientifiche ed associazioni di volontariato.
“La nostra ambizione è trasformare la pratica clinica nel profondo, portando innovazione nell’area dei vaccini, delle malattie croniche, dell’oncologia e dell’ematologia, dell’immunologia, anche sfruttando le enormi potenzialità offerte oggi dal digitale. Promuovere il valore della vaccinazione come elemento di prevenzione essenziale. Lavoriamo tutti i giorni per portare un reale valore aggiunto alla vita delle persone. Ecco perchè ci riconosciamo negli obiettivi di queste giornate che attraverso lo sport e la socialità avvicinano i cittadini alla prevenzione e alla cura” commenta Fulvia Filippini, direttore Public Affairs di Sanofi Italia. “Siamo felici di essere nuovamente al fianco di istituzioni, clinici, rappresentanti del terzo settore e della società civile. Se abbiamo imparato una lezione dalla pandemia è proprio la centralità della salute per la ripresa e la crescita del nostro Paese, una ripresa e una crescita che dobbiamo raggiungere insieme”.
(ITALPRESS).