Staffetta giovani-over 50: tempo fino a dicembre

42

Prosegue fino al prossimo 31 dicembre in Campania la “Staffetta generazionale”, programma rivolto alle imprese che intendono attivare processi di riorganizzazione per la Prosegue fino al prossimo 31 dicembre in Campania la “Staffetta generazionale”, programma rivolto alle imprese che intendono attivare processi di riorganizzazione per la conciliazione delle esigenze dei lavoratori anziani e giovani. Palazzo Santa Lucia ha messo sul piatto un budget di 3 milioni di euro per concedere finanziamenti a fondo perduto alle aziende che si pongono l’obiettivo di incrementare l’occupazione giovanile contribuendo, contemporaneamente, a sostenere il prolungamento della vita attiva dei lavoratori over 50. In particolare la misura prevede il riconoscimento di un’integrazione contributiva per i lavoratori anziani che accettano volontariamente la trasformazione del proprio contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, da full-time a part-time, orizzontale o verticale. L’integrazione contributiva verrà riconosciuta soltanto a fronte di nuove assunzioni di uno o più giovani in possesso dei requisiti con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, incluso quello di apprendistato. Ma chi può beneficiare dell’agevolazione? I destinatari dell’iniziativa sono i dipendenti con più di 50 anni di età e i giovani fino a 35 anni. Nello specifico possono godere dell’incentivo a copertura dell’integrazione contributiva, attivata su base volontaria, i dipendenti over 50 di datori di lavoro privati che aderiscono al programma purché titolari di contratto a tempo indeterminato full time, e se entro 36 mesi successivi dalla domanda di adesione da parte dell’impresa richiedente conseguono i requisiti del diritto alla pensione; e i giovani, individuati dallo stesso datore di lavoro. Possono essere assunti, se residenti in Campania, disoccupati o inoccupati di età superiore a 18 e fino a 25 anni (fino a 29 se in possesso di un diploma universitario di laurea). Il limite di età può arrivare fino a 32 anni, nel caso di assunzione con contratto di apprendistato o di mestiere, e fino a 35 nel caso di contratto di apprendistato di alta formazione e ricerca, di disoccupati di lunga durata.